user
04 settembre 2018

Jiangsu Suning, punizione per l'ex Chelsea Ramires: retrocesso nella squadra riserve

print-icon
ram

Al centro della polemica il contratto in scadenza del brasiliano. Categorico l’aut aut della società: o rinnovi o finisci nella squadra “B”. Ma Ramires non ha fatto una piega e debuttato con due gol nel campionato riserve

PAKISTAN, DI NUOVO IN CAMPO DOPO 3 ANNI

In carriera una Champions e una Europa League vinta col Chelsea, tanti occhi da tutta l’Europa sul mercato e il passaggio in Cina, la scelta da sempre discutibile di molti giocatori che nel calcio che conta potrebbero ancora dare molto. Cresciuto in Brasile nel Joinville, prima di giungere nel vecchio continente prima al Benfica e poi in Inghilterra. Dal 2016 Ramires gioca nello Jiangsu Suning, con cui il rapporto si è ormai logorato fino a una vera e propria punizione contro di lui. Il motivo? Contrattuale, quello in scadenza nel gennaio 2019 del giocatore che non ha più intenzione di rinnovare col club. In estate il quasi ritorno in Portogallo nel Benfica, un nulla di fatto finale e la decisione di andare via a parametro zero una volta giunti alla data di scadenza. L’aut aut della società (che gestisce anche l’Inter) è allora stato categorico (e rispettato): o rinnovi o vai nelle riserve con la squadra “B”.

Riscatto immediato

Come riporta infatti As in Spagna la decisione è stata dunque immediata, e Ramires è così finito a giocare con la squadra “B” del club, lanciando un evidente segnale circa la sua decisione di lasciare comunque il club alla fine del proprio contratto. L'immediata conseguenza dopo la sua punizione? Positiva, visto che nella sua prima da “retrocesso” il brasiliano ha segnato due gol e fornito un assist nella vittoria dello Jiangsu Suning B sulle riserve del Tianjin Quanjian.

Video curiosi dal mondo dello sport

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi