Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
29 novembre 2018

Corea del Sud: Lee Seung-mo si rompe il collo, ma non se lo ricorda: VIDEO

print-icon

Incredibile quanto successo in una partita del campionato sudcoreano: il giovane difensore è caduto sul collo con tutto il peso del corpo, rimediando la rottura di tre vertebre cervicali oltre alla frattura del dito. Non ricorda però nulla di quanto successo

MORSO IN STOKE-DERBY, 5 GIORNATE A JOHNSON

GOURAV MUKHI COME ERIBERTO: 16 ANNI? NO, 28!

Andare oltre i propri limiti ma ... fino a un certo punto. Una lezione che avrà imparato a sue spese Lee Seung-mo, calciatore del Gwanju FC e della Nazionale sudcoreana Under 23, recente vincitrice dei Giochi Asiatici. Il difensore infatti - nel corso della sfida playoff promozione alla massima serie giocata in casa del Daejeon Citizen (persa per 1-0) - per anticipare l'avversario sulla battuta di una rimessa laterale, ha saltato appoggiandosi su di lui ed è arrivato tanto in alto da avere il tempo e lo spazio di capovolgersi in caduta. Sfortunatamente, il classe '98 è 'atterrato' sul collo con tutto il peso del corpo, procurandosi un gravissimo infortunio. I compagni di squadra e l'arbitro si sono immediatamente accorti della pericolosità della situazione e hanno chiamato lo staff medico che ha poi provveduto a trasportarlo, in barella, fuori dal campo. Il ricovero in ospedale ha fornito la diagnosi definitiva, con il ragazzo sudcoreano che si è rotto tre vertebre cervicali, oltre a rimediare la frattura di un dito e l'inattività prolungata per qualche mese. Nonostante ora sia immobilizzato, Lee Seung-mo ha reagito positivamente all'accaduto e dopo aver ricevuto la visita affettuosa dei compagni ha lasciato un messaggio su Instagram per tranquillizzare i tifosi sulle sue condizioni, affermando che l'impatto è stato più violento nelle immagini che non nelle conseguenze. Strano a dirsi, ma probabilmente questo sollievo sarà dettato dalla memoria. Il giovane calciatore, infatti, non ricorda nullo di quanto successo. “L'ultima cosa di cui si ricorda è di aver saltato, poi c’è il vuoto finché non è arrivato in ospedale - ha spiegato il suo dottore -. Quando si è svegliato, poi, ha detto che gli facevano male la schiena e la mano”. Una dimenticanza tra i suoi ricordi di cui, certamente, saprà fare a meno.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi