Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
23 dicembre 2018

Frank de Boer torna ad allenare: guiderà l’Atlanta United campione in MLS

print-icon

L’allenatore olandese, che in passato ha guidato anche l’Inter per pochi mesi, allenerà negli Stati Uniti l’Atlanta United, campione in carica della Major League Soccer. “Il mio obiettivo è far restare in alto questo club” sono state le sue prime parole

IBRA, RINNOVO RECORD IN MLS: 6 MILIONI

Frank de Boer torna ad allenare: guiderà l’Atlanta United, che due settimane fa si è laureato campione della Major League Soccer, battendo nella finale playoff i Portland Timbers. Il club ha annunciato l’arrivo dell’allenatore olandese con una nota apparsa sul proprio sito ufficiale: “L'Atlanta United ha annunciato oggi di aver stipulato un contratto pluriennale con Frank de Boer, che diventa il nuovo capoallenatore del club. Sarà presentato ufficialmente prima dell'inizio della stagione 2019”. Nello stesso comunicato sono presenti anche le prime parole di de Boer: “Le ambizioni sportive del club, impostate per essere ai vertici della lega con una strategia a lungo termine, si associano chiaramente alle mie ambizioni personali. Vorrei costruire sui successi attuali della squadra, per sviluppare solide e sicure fondamenta affinché la squadra resti in alto in MLS. Oltre alle ambizioni della società, i valori, la cultura e la filosofia per l'intera organizzazione sono una parte vitale nel realizzare questo tipo di successo. Ciò è esattamente quello in cui credo come persona e allenatore. Tutte queste componenti insieme fanno sì che io sia davvero emozionato di essere parte di questo progetto”. Inoltre, ha salutato con un videomessaggio i suoi nuovi tifosi: “Ciao Atlanta, qui è Frank de Boer. Voglio soltanto dirvi che sono emozionato di cominciare questo nuovo viaggio con voi, di vedere lo stadio, la cultura, l'atmosfera. Non vedo l'ora di far parte di tutto questo. Cercherò di dare qualcuno in più a questa squadra. Ci vediamo presto!”.

L’accoglienza del presidente

All’interno del comunicato pubblicato dall’Atlanta United, sono presenti anche le parole del presidente del club, Darren Eales. “Frank de Boer ha un background di rilievo, sia come manager che come giocatore, e siamo euforici nel dargli il benvenuto in squadra. Quando abbiamo cominciato la ricerca, eravamo determinati nel trovare qualcuno che si sposasse con tutte le nostre necessità. Oltre alla compatibilità con i valori fondanti del club, le visioni filosofiche di Frank sul modo di giocare si allineano inequivocabilmente con le nostre” ha detto Eales.

De Boer, Atlanta per ricominciare

Frank de Boer in Olanda ha riscritto record prestigiosi, diventando l’unico allenatore a riuscire a vincere quattro campionati di fila, alla guida dell’Ajax. Nel 2016 ha quindi lasciato i Paesi Bassi per accettare la chiamata dell’Inter, dove ha sostituito il dimissionario Roberto Mancini. Tuttavia, non è riuscito né a farsi apprezzare dallo spogliatoio né a trasmettere i principi che erano stati la sua fortuna in Eredivisie. Per questo motivo, è stato esonerato dopo tre mesi, diventando l’allenatore con l’esperienza più breve nella storia dei nerazzurri. Al Crystal Palace le cose non sono andate meglio: è durato quattro giornate, in cui ha collezionato zero punti e zero gol segnati. L’MLS, dunque, potrebbe essere il modo giusto di lasciarsi alle spalle le ultime delusioni europee.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi