22 settembre 2017

Beffa Bayern, il Wolfsburg rimonta e fa 2-2

print-icon

La squadra di Ancelotti avanti di due gol (Lewandoski e Robben) si fa riprendere dalla formazione di Martin Schmidt nella ripresa. Prima Arnold, con la complicità di Ulreich, poi Didavi nel finale ripristina la parità. I bavaresi torneranno in campo mercoledì al Parco dei Principi contro il PSG di Neymar

RIVIVI LA PARTITA MINUTO PER MINUTO

 

All'Allianz Arena il Bayern spreca il doppio vantaggio firmato Lewandoski-Robben, nella ripresa gli ospiti tornano in partita con una punizione di Arnold, complice anche un spaesato Ulreich. Didavi completa l’opera nel finale, di testa riacciuffa la parità approfittando di uno svarione di Boateng che perde la marcatura. Un punto a testa, i bavaresi agganciano il Dortmund in testa alla classifica a quota 13. Per il Wolfsburg ancora un pari, sesto punto in sei partite disputate.

Primo tempo: Lewa-Robben, illusione Bayern

Due anni fa Robert Lewandoski realizzò 5 gol in nove minuti, proprio contro il Wolfsburg, sotto gli occhi di uno sbalordito Pep Guardiola. Ancelotti ne cambia cinque rispetto all’ultima gara di campionato: rientrano Boateng, Hummels, Vidal, Robben e Ribery dal primo minuto, confermato il 4-2-3-1 con Lewandoski di punta. Il Bayern parte forte, sfiora il vantaggio proprio con Boateng che in area spreca malamente. Poi regge bene il muro degli uomini di Schmidt rintanati nella propria metà campo, così i bavaresi sono costretti a forzare la giocata nella prima mezzora. Il risultato cambia però al minuto 33, ad opera di Lewandoski che si procura e trasforma il penalty. L’attaccante polacco ha realizzato consecutivamente gli ultimi 25 rigori. Il raddoppio è di Arjen Robben in compartecipazione con Rafinha. L’esterno olandese calcia dal limite, colpisce il tacco del terzino brasiliano che mette fuori causa l’incolpevole Casteels.

Secondo tempo: Bayern sottotono, il Wolfsburg rimonta

Nella ripresa Schmidt inserisce Kuba Blaszczykowski (ex Fiorentina) al posto di William. A pungere però sono ancora i bavaresi: doppio scambio Robben-Ribery e conclusione dell’olandese sopra la traversa. La reazione ospite arriva sull’asse Blaszczykowski-Arnold ma l’attaccante tedesco non inquadra lo specchio. Ed è proprio lui ad accorciare le distanze al 56’ su calcio di punizione. Grosse responsabilità per Ulreich che non mette i pugni, va colpevolmente con una sola mano e il Wolfsburg torna in partita. Controreazione di Robben, a tu per tu con Casteels sciupa malamente. Ancelotti corre ai ripari, fuori Vidal (ammonito), dentro Thiago Alcantara. Ma Daniel Didavi la riprende al minuto 82, dormita collettiva dei difensori di casa, il centrocampista tedesco castiga Ulreich e fa 2-2. All’ultimo respiro, sul forcing dei padroni di casa è Hummels a sfiorare il gol del sorpasso. Beffa Bayern, la squadra di Ancelotti mercoledì sarà impegnata in Champions al Parco dei Principi contro il PSG. 

Formazioni iniziali

BAYERN MONACO (4-2-3-1): Ulreich, Kimmich, Hummels, Boateng, Rafinha, Vidal, Rudy, Ribery, Muller, Robben, Lewandowski.

WOLFSBURG (4-2-3-1): Casteels, Verhaegh,Tisserand, Uduokhai, Itter, Guilavogui, Camacho, William, Arnold, Malli, Origi. 

I PIU' VISTI DI OGGI