29 settembre 2017

Bayern, Salihamidzic: "Speriamo che il prossimo allenatore parli tedesco"

print-icon

Il direttore sportivo del club bavarese è intervenuto in conferenza stampa dopo l'esonero di Ancelotti: "Sagnol sarà l'allenatore ad interim". Ha poi confermato il clima poco sereno nello spogliatoio: "Non c'era una bella atmosfera in squadra". E sul futuro: "Ci riprenderemo, siamo ancora in tempo per centrare in nostri obiettivi stagionali"

Esonerato Ancelotti, al Bayern stanno già correndo ai ripari per gestire la situazione, in attesa di trovare il successore dell’allenatore italiano. A tal proposito è intervenuto in conferenza stampa anche Hasan Salihamidžić, direttore sportivo del club bavarese: “Willy Sagnol sarà il nostro allenatore ad interim – ha confermato l’ex centrocampista della Juventus - vogliamo trovare l'allenatore migliore per la squadra e lavoreremo tutti insieme per prendere una decisione comune”. Il compito del francese, vice di Ancelotti prima dell’esonero, sarà quello di preparare la prossima partita in Bundesliga contro l’Herta Berlino - come ha confermato lo stesso Salihamidžić. Il bosniaco ha poi cercato di tranquillizzare l’ambiente circa il prosieguo della stagione del Bayern: “Non dobbiamo preoccuparci: abbiamo una squadra forte, ci riprenderemo. Possiamo ancora raggiungere i nostri obiettivi”. Tutto il club si aspetta una reazione da parte dei giocatori già dal prossimo impegno in campionato. Il direttore sportivo del Bayern è poi tornato sull’esonero di Ancelotti: “Ci dispiace, non è una situazione facile. Ho avuto un buon rapporto con lui, ma non abbiamo giocato bene – ha raccontato - la partita di Parigi è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso”. Salihamidžić ha confermato il clima non sereno all’ interno dello spogliatoio: “E’ normale che se i giocatori non scendono in campo non siano felici. In squadra non c’era una buona atmosfera”. Non ha fatto nomi sui possibili successori di Ancelotti, ma si è limitato a dire: “Sarebbe bello se il prossimo allenatore parlasse tedesco”. Le piste Tuchel e Nagelsman prendono sempre più quota.

Ancelotti torna a casa dopo l'esonero: "Per ora non parlo"

I PIU' VISTI DI OGGI