27 ottobre 2017

Vidal, rissa in discoteca poi smentita. Ma il Bayern è stufo e pensa alla cessione

print-icon

Il centrocampista cileno – in compagnia di alcuni suoi amici – sarebbe stato coinvolto in una rissa in discoteca. Il proprietario del locale smentisce, ma per l’ex Juventus il momento è delicato. Anche in campo…

Crown’s Club, nota discoteca di Monaco: è la notte tra il 16 e il 17 settembre, presenti nel locale anche diversi giocatori del Bayern, l’occasione giusta per festeggiare il successo per 4-0 sul Mainz conquistato solo qualche ore prima. Tra loro c’è anche Arturo Vidal, in compagnia di altri suoi amici e del fratello Sandrino. Tutto normale? Non proprio. Perché secondo la ricostruzione della Bild, il centrocampista cileno – descritto come 'brillo' da alcune persone presenti nel locale – sarebbe salito su di un tavolino e avrebbe iniziato a importunare alcuni clienti del locale. Al richiamo di abbassare i toni arrivato dalla security presente nella discoteca, gli amici di Vidal si sarebbero arrabbiati e sarebbe scoppiata una violenta lite: qualche bicchiere volato e nel parapiglia qualcuno avrebbe spaccato anche una bottiglia di vodka da 3 litri.

Doppia smentita: "Vidal non c’entra"

Una versione, però, smentita sia dagli amici del calciatore del Bayern Monaco – che parlano di tentativo di mettere in cattiva luce Vidal – sia dal proprietario del Crown’s Club Oliver Reif: "Lui non ha fatto nulla. Bottiglia e bicchieri li hanno spaccati altri clienti, che con Arturo non avevano nulla a che fare". Versione confermata anche da altre persone presenti nel locale quella notte: "Arturo non c’entra". Un cliente della discoteca ha comunque presentato una denuncia e adesso la polizia tedesca sta indagando su quanto realmente accaduto.

Momento difficile anche in campo

Una polemica comunque che di certo non aiuta a rasserenare l’ambiente intorno a Vidal: il centrocampista cileno, che in estate era stato cercato anche dall’Inter, non sta attraversando sicuramente un momento brillante. Da quando è arrivato Heynckes in panchina, infatti, è stato schierato da titolare solo in due delle quattro gare disputate dal Bayer Monaco e nella gara contro il Lipsia è stato tra i meno convincenti, tanto che è stato sostituto dall’allenatore della formazione tedesca.

I PIU' VISTI DI OGGI