Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
15 giugno 2019

Argentina Colombia 0-2: gol di Roger Martinez e Zapata nell'esordio in Copa America

print-icon

Nella prima partita del girone Argentina subito ko: decidono un golasso di Roger Martinez (dentro per l'infortunato Muriel al 14') e la rete di Duvan Zapata nel finale. Male Messi nella prima frazione, meglio nella ripresa tutta la squadra di Scaloni, che incassa il gol dell'1-0 nel suo miglior momento. Un tempo per de Paul, novanta minuti in panchina per Dybala e Lautaro

ARGENTINA-QATAR LIVE

LE NEWS DI SKY SPORT ANCHE SU WHATSAPP

LA GUIDA ALLA COPA AMERICA 2019

ARGENTINA-COLOMBIA 0-2

71' R. Martinez, 86' D. Zapata

ARGENTINA (4-2-3-1): Armani; Saravia, Pezzella, Otamendi, Tagliafico; G. Rodriguez (67' G. Pizarro), Paredes; Lo Celso, Messi, Di Maria (46' de Paul); Aguero (79' M. Suarez). Ct. Scaloni

COLOMBIA (4-3-3): Ospina, Medina, Mina, D. Sanchez, Tesillo; Cuadrado (64' Lerma), Barrios, Uribe; James Rodriguez, Falcao (81' D. Zapata), Muriel (14' R. Martinez). Ct. Queiroz

Ammoniti: Falcao (C), G. Rodriguez (A), Saravia (A), Paredes (A), Cuadrado (C), D. Zapata (C), Lerma (C)

 

L'Argentina rivede i soliti fantasmi. Nuovo appuntamento da non fallire e prima delusione. Roger Martinez apre, interrompendo un digiuno da 565 minuti (era il 2011) dei Cafeteros contro l'Albiceleste; poi Duvan Zapata chiude, sulla scia di una stagione fantastica con l'Atalanta proseguita anche con la maglia della sua nazionale. Risultato finale di 2-0 che premia la squadra di Queiroz, e affonda un'Argentina bruttina nel primo tempo e di poco più coraggiosa nella ripresa, migliorata anche dall'ingresso in campo al 46' di Rodrigo de Paul. Messi, invece, non si fa vedere nei primi 45' e accende il motore solo nella ripresa, avvicinandosi però alla rete soltanto in una circostanza. Troppo poco per lui e per tutta la sua squadra che ha sfidato un'ottima Colombia, aggressiva nel pressing e cinica nel segnare nella ripresa (dopo un paio di occasioni nel primo tempo) proprio nel miglior momento degli avversari, mentre Lautaro Martinez e Dybala guardavano dalla panchina per novanta minuti la sconfitta. Messi&Co escono così dal campo applaudendo il sostegno dei propri tifosi e con qualche piccola certezza in più sul piano del gioco vista nella ripresa, ma la prossima sfida (contro il Paraguay) sarà già un dentro-fuori.

La partita

Nelle formazioni ufficiali non ci sono novità. Scaloni, che aveva annunciato il suo XI di partenza già dalla conferenza della vigilia, punta sul tridente Messi-Aguero-Di Maria, e lascia in panchina Dybala e Lautaro Martinez (oltre a Musso e De Paul): l'unico dei cinque rappresentanti della Serie A in campo dal 1' è così German Pezzella, capitano della Fiorentina e compagno di Muriel, titolare nei Cafeteros ma costretto al forfait dopo appena 14 minuti per infortunio. Insieme a lui, nel 433 disegnato da Queiroz, anche Cuadrado e Ospina, con i cugini Cristian e Duvan Zapata inizialmente in panchina.

Quindi l'inizio del match, che sembra essere argentino anche se la spinta dei giocatori dell'Albiceleste si spegne dopo meno di dieci minuti. Messi prova uno spunto sulla destra ma non trova compagni in mezzo, mentre Aguero ci prova ma viene fermato da Ospina in uscita (e dal fuorigioco). Nessun vero pericolo fino a quando a provarci non è la Colombia, che ha nel neo entrato Roger Martinez (per Muriel al 14') il più pericoloso dei suoi. Al 16' l'attaccante dei messicani dell'América riceve una sponda di petto da Falcao e sfiora il palo col destro in area. Mentre al 40' ricambia il favore al suo capitano servendolo con un cross basso dalla destra (tiro del 9 ribattuto). Unici due squilli di un primo tempo dove la squadra di Scaloni ha faticato non poco a creare gioco e - non a caso - le statistiche raccontano di un solo tiro dell'Albiceleste, zero palloni toccati nell'area avversaria e zero passaggi scambiati nei primi 45' tra Messi e Aguero; merito anche del pressing alto orchestrato da Queiroz.

Nella ripresa, dunque, subito un cambio per provare a migliorare le cose: fuori a sorpresa Di Maria e dentro Rodrigo de Paul per provare a collegare meglio centrocampo e attacco. I primi effetti si vedono subito: Paredes ci prova da fuori (largo di poco) e Messi torna ad accendersi venendo chiuso all'ingresso in area da Barrios. Dunque altra botta di Paredes (respinta da Ospina) e grande parata del portiere del Napoli sul colpo di testa in area di Otamendi: la prima vera palla gol per l'Albiceleste (con annesso tentativo di tap in di Leo fuori di poco). Una doppia chance che, in realtà, diventa preludio al gol della Colombia: James sventaglia sulla sinistra e il solito Roger Martinez illumina. Controllo, dribbling e gran destro sul secondo palo. A quel punto ecco i fantasmi degli argentini: Scaloni toglie Aguero a dieci dalla fine (dentro Matias Suarez) e nella Colombia entra Duvan Zapata. Proprio l'atalantino chiude un'azione da lui iniziata con una deviazione in area su cross dalla sinistra di Lerma. È il game set and match della Colombia. Mentre l'Argentina dovrà rialzare la testa il prima possibile.

1 nuovo post
- di marcosal93
Qualche statistica: Argentina e Colombia si sono affrontate 13 volte nella storia della Copa America: l'Albiceleste ha vinto sette volte nei confronti diretti, quattro i pari e due le vittorie dei colombiani.
- di marcosal93
In campo scenderanno inoltre ben 15 titoli della Copa, con un parziale quasi totalmente sbilanciato dalla parte dell'Argentina, a quota 14 vittorie e a -1 dal primatista Uruguay. Per la Colombia l'unico trionfo risale al 2001.
- di marcosal93
L'ultima vittoria dell'Albiceleste nella Copa risale invece al 1993, edizione decisa in finale da una doppietta di Batistuta, dopo aver eliminato proprio la Colombia in semifinale ai rigori. L'Albiceleste ha inoltre giocato (e perso) quattro delle ultime cinque finali. 
- di marcosal93

Secondo quanto riportato dai media argentini, la leggera pioggia su Salvador de Bahia dovrebbe essere passata. Il campo è in ottime condizioni e nell'Arena Fonte Nova si giocherà con una temperatura sui 27 gradi. 

- di marcosal93
Nel partita di questa notte (19 ore locali) sono in totale dieci i calciatori provenienti dalla Serie A, cinque per parte. Saranno titolari tre per la Colombia (Ospina, Cuadrado e Muriel) e uno per l'Argentina (Pezzella). 
- di marcosal93
Tra le notizie curiose pre-Copa anche quella del "sosia" di Messi: un computer e una moto vendute per incontrare il proprio idolo...
 
- di marcosal93
Nel frattempo è finita da poco la seconda sfida in calendario di questa Copa America: pari senza reti tra Venezuela e Perù nel gruppo A del Brasile. Qui il racconto della partita:
 
- di marcosal93
Ecco l'ufficialità della Colombia, confermata come da pronostici. Uribe vince il ballottaggio con Cardona a centrocampo. Cuadrado parte sulla linea dei tre di centrocampo. Davanti ci sono James Rodriguez, Falcao e Muriel. 
- di marcosal93
- di marcosal93
Ancora qualche dubbio nella formazione di partenza della Colombia che, stando ai media sudamericani, ha un solo dubbio: Edwin Cardona o Matheus Uribe a centrocampo. Ospina partirà titolare tra i pali, mentre in attacco ci saranno James Rodriguez, Muriel, Falcao. Cuadrado dovrebbe invece partire più arretrato sulla linea dei centrocampisti. Panchina per i cugini Cristian e Duvan Zapata. 
- di marcosal93
La formazione dell'Argentina è confermata, dopo l'elenco dell'XI titolare già reso pubblico dal Ct Scaloni (ex di Lazio e Atalanta) alla vigilia. Il tridente offensivo è quello formato da Messi, Aguero e Di Maria. Panchina per Dybala e Lautaro Martinez.​
- di marcosal93
A centrocampo Lo Celso e un'altra (vecchia) conoscenza del calcio italiano: Leandro Paredes. Con loro Guido Rodriguez. 
- di marcosal93
In difesa, a coprire i pali di Armani per l'Argentina, c'è un altro giocatore proveniente dalla Serie A: German Pezzella, capitano della Fiorentina. In panchina ci sono anche i bianconeri dell'Udinese Musso e De Paul. 
- di marcosal93
Grande atmosfera fuori dallo stadio: si gioca all'Arena Fonte Nova, a Salvador de Bahia
Grande atmosfera fuori dallo stadio: si gioca all'Arena Fonte Nova, a Salvador de Bahia
- di marcosal93

Manca meno di un'ora al debutto dell'Argentina nella Copa 2019. Contro c'è un'altra big accreditata per la vittoria finale, la Colombia.

- di marcosal93

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi