15 gennaio 2017

Tunisia-Senegal, gol Mané. Mahrez salva l'Algeria

print-icon
Riy

Riyad Mahrez, attaccante dell'Algeria (foto getty)

Nel gruppo B della Coppa d'Africa l'Algeria pareggia 2-2 contro lo Zimbabwe, a segno la stella del Leicester. Il giocatore del Liverpool trascina il Senegal al successo contro la Tunisia

L’oro d'Africa, per una volta, è pesato meno del bronzo: a fine serata il sorriso è tutto dei senegalesi e di Sadio Mané, medaglia di bronzo - appunto - nel Pallone d'Oro africano. Davanti a tutti Riyad Mahrez, che le attese non le ha comunque tradite. Il sinistro con cui apre la sua Coppa d'Africa è un dipinto che se prova 100 volte lo mette altre 99. Poi il pareggio che fa impazzire Algeri, spaventata da uno Zimbabwe sorpresa che addirittura alla fine sperava di vincerla: "Abbiamo perso due punti", il commento del ct Callisto Pasuwa al fischio finale.

Colpo di genio - Dalla A alla Z di Algeria-Zimbabwe, la retta viaggia parallela sull'onda dello spettacolo: 2-2 il finale, tra mille emozioni e qualche colpo geniale, a firma Mahrez e soprattutto Khama Billiat, ala zimbabwese (classe ’90) che gioca nel Mamelodi Sundowns FC e non ha mai superato i confini del campionato sudafricano.

Alla scoperta dell'Africa - Sorride il Senegal per aver centrato il segno nella serata delle prime volte, della prima vittoria di questa Coppa d'Africa (dopo 3 pareggi) e della prima sfida in cui una squadra non segna almeno un gol. C’è riuscita la Tunisia, fermata a zero da un grande Abdoulaye Diallo, portiere senegalese scacciasogni e scacciagol, premiato dalla CAF mvp della partita. Alla scoperta dell'Africa, abbiamo già imparato due cose: mai dare per spacciato nessuno e non temere di guardare le stelle più luminose. L'oro e il bronzo d'Africa brillano di luce propria.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky