Caricamento in corso...

Calciatori e contestatori, il pallone dei campioni anti-sistema

Socrates, Kempes e l'allenatore Menotti, il maoista Breitner, l'anti-comunista Ducadam, il marxista Paolo Sollier che salutava a pugno chiuso, il "sinistro" Maradona: un tempo i giocatori non avevano paura delle proprie idee politiche, per quanto estreme. E non avevano paura ad esternarle. GUARDA LE FOTO