02 dicembre 2016

Zidane avverte: "Non giocheremo per il pareggio"

print-icon

L’allenatore del Real Madrid alla vigilia della partita contro il Barcellona: "Non faremo calcoli, andremo all'attacco come sempre". Sugli avversari: "Non hanno punti deboli, ma possiamo fare male"

Appuntamento in conferenza stampa per Zinedine Zidane alla vigilia del Clasico, in programma sabato al Camp Nou. Una partita speciale già di per sè, che affascina tutto il mondo e che per i blancos ha un sapore particolare, visto che il Real si presenta al Camp Nou con sei punti di vantaggio e in caso di vittoria si porterebbe a +9, dando una mazzata anche psicologica al Barca di Luis Enrique.

Obiettivo vittoria - "Sarà una partita molto difficile, molto dura, è normale perché giocheremo contro una grande rivale, ma ci siamo preparati bene e siamo pronti. Affronteremo il match come sempre, dando il massimo e sapendo che se facciamo le cose che sappiamo fare possiamo vincere. Non penseremo alla classifica, non giocheremo per il pareggio, ma per dare il meglio di noi e non avere rimorsi a fine gara. Non faremo calcoli, è inutile, vogliamo fare una grande gara".

Il sogno - Anche perché per Zidane "vincere al Camp Nou è qualcosa di speciale, non c’è niente di meglio ed è un sogno per tutti i giocatori. Io ho avuto la fortuna di realizzarlo, domani vogliamo goderci questa partita che è sicuramente speciale e che non tutti hanno la fortuna di poter giocare".

I rivali di sempre - "Il Barcellona non ha punti deboli - prosegue l'allenatore francese - ma sappiamo che possiamo fargli male. Giochiamo contro una squadra di campioni e i campioni nelle grandi partite fanno sempre bene, ma anche noi abbiamo tanti ottimi giocatori ed ecco perché sarà una grande sfida".

Le scelte di Zidane - Gravi problemi di formazione per Zizou. Gli infortuni che hanno tartassato il suo Real negli ultimi tempi hanno raggiunto l’apice con la notizia del lungo stop di Gareth Bale, operato alla caviglia destra e fuori fino ad aprile. Toni Kroos è sempre alle prese con il recupero dalla frattura del quinto metatarso del piede destro; Alvaro Morata è out (bicipite femorale) da quando si è fatto male in Nazionale a metà novembre. L'allenatore delle Merengues resterà fedele al suo 4-4-2 che ha fatto benissimo al Calderon, nel derby dominato contro l'Atletico Madrid, e schiererà molto probabilmente la seguente formazione: Keylor Navas, Carvajal, Pepe, Sergio Ramos, Marcelo, Kovacic, Modric, Isco, Lucas Vázquez, Benzema e Cristiano Ronaldo.

Convocato Casemiro - L’unico dubbio riguarda Casemiro, che potrebbe anche partire titolare per garantire più copertura. Il brasiliano è tornato dalla frattura al perone ed è stato convocato per 90’ nell’ultima giornata di Liga dopo aver giocato 90’ contro la Cultural Leonsa in Coppa.

LA LIGA 2016-2017

Tutti i siti Sky