03 febbraio 2017

Inter, senti Jovetic: "Voglio restare a Siviglia"

print-icon
Stevan Jovetic - Siviglia

Stevan Jovetic, attaccante del Siviglia (Getty)

Protagonista in Andalusia, ma nessuna parola sull'Inter. L'attaccante racconta la Liga: "Sono stato accolto bene". Titolo? Nulla è impossibile". Un retroscena: "Ho cercato su internet tutte le partite del club, quando ho visto che c'era il Real ho detto al mio agente di sbrigarsi, ne volevo giocare una"

Esordio e gol in Copa del Rey, esordio e gol in Liga. Non male. Se poi hai segnato sempre al Real Madrid ancora meglio. Super. Che inizio per Stevan Jovetic, ex attaccante dell'Inter arrivato in Spagna nella sessione invernale (prestito con diritto di riscatto a 14 milioni). Ottimo impatto, Jovetic sta bene. E alla tv ufficiale del Siviglia racconta così il suo bel momento nella Liga: "Voglio restare qui, perché finalmente sono felice". Inter ? Neanche un parola. "Jojo" sta bene e se la gode. Giurando, inoltre, fedeltà estrema agli andalusi: "Voglio continuare qui, voglio restare a Siviglia - dice il montenegrino - perché sono molto felice: sono stato accolto molto bene da tutti sin dal primo giorno. Sono contento dell'opportunità che mi è stata data". 

"Gol al Real? Qualcosa di unico!" - Non uno, ma due gol alle Merengues di Zidane. Il tutto nel giro di pochi giorni, da ultimo arrivato in casa Siviglia. Qualcosa che ti ricorderai per sempre, vero Jojo? "Segnare è qualcosa di unico, il gol con il Real poi è stato bellissimo - racconta l'ex attaccante della FIorentina - ma anche l'assist è qualcosa di bello, mi piace. Quando segni sei felice tu, quando fai l'assist sei felice tu che fai l'assist e il compagno che segna".

Il retroscena di Jovetic - Non solo gol, l'attaccante montenegrino svela anche uno dei retroscena che hanno preceduto il suo trasferimento dall'Inter al Siviglia. Roba di...internet: "Quando il mio agente mi ha detto che avevano chiamato, ho cercato su internet quali sarebbero state le prossime partite del club. Quando ho visto che avrebbe dovuto sfidare il Real Madrid per tre volte gli ho chiesto di fare presto perché ne avrei voluta giocare almeno una. Sono arrivato al momento giusto: questa è una grande squadra con un ottimo allenatore. Ho parlato con tanta gente che ha giocato qui, me ne hanno parlato bene e ho visto che avevano ragione". Infine chiude così, titolo al Siviglia? "Non è una cosa impossibile, l'Atletico lo ha vinto due anni fa. Ma Real Madrid e Barcellona rimangono sempre le favorite".

LA LIGA 2016-2017

Tutti i siti Sky