19 febbraio 2017

Real, Bale torna e segna. Ma il Napoli può sperare

print-icon
Gareth Bale - Real Madrid

Gareth Bale, attaccante del Real Madrid (Getty)

Il gallese torna e segna subito nel 2-0 all'Espanyol (in gol anche Morata, l'undicesimo stagionale). Ma il Napoli spera ancora nella qualificazione: quando i Blancos hanno vinto per 3-1 la gara d'andata nelle coppe europee, sono riusciti a qualificarsi soltanto nella metà dei casi (4 volte su 8)

Il Real non si ferma più. Altra partita, altra vittoria. E dopo il 3-1 in Champions contro il Napoli arriva il 2-0 all'Espanyol. Con una buona notizia in più: rientra e segna Gareth Bale, fermo da 88 giorni causa infortunio (non giocava da novembre). La BBC torna a far paura. Sorride il Real, meno il Napoli. Che nella gara di ritorno, dovrà tenere conto anche del gallese. Queste le sue parole dopo la partita: "Ci si sente molto bene dopo aver lavorato così duramente in questi tre mesi per recuperare. E ancora una volta ho aiutato al squadra con un gol". Idee chiarissime: "È stato difficile non giocare ma per fortuna la squadra stava vincendo. Ora ho bisogno di un paio di settimane per tornare al 100%. Obiettivi? Vogliamo vincere la Liga e la Champions League". Primi a 52 punti e con due partite in meno, i Blancos guardano tutti dall'alto. Orgogliosi. Dominio Real contro l'Espanyol, 70% di possesso palla e ben 13 calci d'angolo. Al 70esimo, poi, il rientro di Bale tra gli applausi del Bernabeu. Fino al gol: volata di Isco, assist per l'ex Tottenham che colpisce e segna subito. Raddoppio del Madrid dopo la rete di Morata, l'11esima stagionale (settima in Liga). Gioco, partita, incontro. E il Napoli osserva.

Quando il Real ha vinto in casa per 3-1... - Tre gol sono tanti, è vero. Ma la qualificazione è ancora possibile, il destro di Insigne tiene vive le speranze del Napoli. Inoltre, quando il Real Madrid ha vinto in casa per 3-1 non sempre è riuscito a qualificarsi. Ecco alcuni casi, dagli inizi fino ai tempi più recenti. Partiamo da un dato: dopo aver vinto la gara d’andata in una coppa europea con questo risultato, i Blancos sono riusciti a passare il turno solo quattro volte su otto (la metà dei casi, ovviamente). Capitò nel secondo turno della Coppa Uefa 1971/1972: il Real sconfisse il PSV Eindhoven al Bernabeu grazie alle reti di Azzarda, Amancio e Aguilar, salvo poi perdere 2-0 nei Paesi Bassi. Il primo caso, sì. Poi? Negli ottavi di finale di Coppa dei Campioni 1978/79 il Real vinse col solito 3-1 ma alla fine passò il Grasshopper (squadra svizzera). Tre anni dopo, in Coppa Uefa, la squadra di Boskov vinse 3-1 a Madrid contro il Kaiserslautern (gol di Garcia Hernandez, Juanito e Cunningham) ma i tedeschi si imposero per 5-0 nella sfida di ritorno e mandarono a casa le Merengues. Ultimo precendente? Nel 1992/93, quarti di finale di Coppa Uefa: il Real sconfisse il Paris Saint Germain per 3-1 con i gol di Zamorano, Butragueño e Michel, ma al Parc des Princes i francesi riuscirono a portarsi sul 3-0 con i gol di Weah, Ginola e Valdo. Sembrava fatta per i francesi, ma al 93′ Zamorano segnò il gol del 3-1 che portò la partita ai supplementari. Alla fine, però, vinsero i parigini: gol di Koumbarè per il 4-1 e Real a casa. Quattro casi positivi per il Napoli, c'è ancora speranza.

LA LIGA 2016-2017

Tutti i siti Sky