02 marzo 2017

Wenger: "Barça? Non cerco lavoro in altri club"

print-icon
ars

Wenger non sarà l'allenatore del Barcellona per la prossima stagione (Getty)

L’allenatore dell’Arsenal ha parlato  della possibilità di prendere il posto di Luis Enrique sulla panchina del Barcellona: "Non sto cercando lavoro in altre squadre. Futuro? Prenderò la decisione giusta per me e per la società"

Futuro da decidere - Una delle panchine più prestigiose e ambiente al mondo alla ricerca di un nuovo proprietario in vista della prossima stagione, l’addio a giugno di Luis Enrique al Barcellona potrebbe creare un effetto domino capace di andare ben oltre i confini spagnoli. Ma dal quale sembra tirarsi fuori Arsene Wenger: "Non sto cercando lavoro in altri club, penso solo a come salire di livello e provare a migliorarmi. Sono in questo club da vent'anni e ho avuto in molte occasioni la possibilità di andare via ma alla fine ho sempre scelto l'Arsenal, ma sono abbastanza obiettivo per prendere la decisione giusta per me e per la società", le parole dell’allenatore francese dell’Arsenal che ha provato a fare chiarezza sul suo futuro.

Verso Liverpool - Wenger che si concentra sul prossimo impegno di Premier Legaue, che vedrà il suo Arsenal impegnato sabato contro il Liverpool. "Non abbiamo fatto bene recentemente in questo genere di partite e vogliamo cogliere l'occasione per invertire il trend. E' importante avere un atteggiamento positivo e concentrarci sul modo in cui vogliamo giocare. Cazorla? E' possibile che possa giocare di nuovo in questa stagione ma al momento è molto difficile fare delle previsioni. Ancora non l'ho visto allenarsi nemmeno in palestra. Quando un calciatore ricomincia ad allenarsi in genere ha bisogno almeno di un mese e mezzo per provare a conquistarsi una maglia. E' frustrante per noi, perché  a inizio stagione era la stella della squadra: è una grossa perdita per l’Arsenal", ha specificato Wenger

Il saluto a Ranieri - L’allenatore dell’Arsenal ha poi commentato così la decisione del Leicester di esonerare Claudio Ranieri: "Sono rimasto sorpreso e dispiaciuto per il suo esonero e colgo l'occasione per augurargli il meglio e complimentarmi per quello che ha ottenuto al Leicester. Cosa accadrà in futuro al Leicester non lo so ma i giocatori hanno risposto bene contro il Liverpool, stanno lottando per salvarsi ma hanno abbastanza qualità per riuscire a farlo", ha concluso Arsene Wenger.

LA LIGA 2016-2017

Tutti i siti Sky