23 aprile 2017

Real Madrid, Zidane: "Siamo delusi, potevamo chiuderla"

print-icon
Zinedine Zidane - Real Madrid

Zinedine Zidane durante Real Madrid-Barcellona (getty)

L'allenatore francese per nulla soddisfatto della sconfitta nel Clasico: "Quando non ammazzi le partite succede quello che è successo, dovevamo essere più lucidi nel finale". Sull'espulsione di Ramos: "Accetto la decisione dell'arbitro. Ai ragazzi non rimprovero comunque nulla"

Un’occasione persa per chiudere la Liga. Il Real Madrid si fa rimontare due volte dal Barcellona: il 3-2 del Clasico rimette tutto in gioco. “Non possiamo essere contenti. Abbiamo fatto molto durante tutta la gara, abbiamo avuto diverse occasioni per portare la gara dalla nostra parte”, ha detto commentando la gara Zidane dopo il fischio finale: “Quando non ammazzi la partita può succedere quello che è successo: siamo delusi per il risultato. Quando si fa il 2-2 in 10-contro-11 bisogna avere più freddezza mentale e restare uniti a difendere. Pensavamo di riuscire a fare noi il terzo gol: eravamo fuori posizione su una situazione di fallo laterale ed è successo quel che si è visto. Devo rivedere la gara ancora, ma comunque per noi non cambia nulla: pensiamo alla prossima partita e la Liga non è finita qui”.

"Potevamo chiuderla, c'è delusione"

Zidane ha anche parlato di Leo Messi, autore di una doppietta che ha consegnato la vittoria nelle mani dei blaugrana: “Fa la differenza per la sua squadra, oggi ha fatto due gol però non hanno vinto solo per merito suo. Non abbiamo controllato bene i momenti in cui potevamo arrecare danno al Barça”. Giusta l’espulsione di Ramos: “Non voglio parlare di arbitri, dobbiamo accettare il provvedimento per Sergio. Il mio bilancio è che potevamo chiudere la gara e ora ne usciamo delusi: sono ormai diverse le partite in cui abbiamo avuto tante occasioni senza riuscire a segnare. E questo lo paghi perchè i rivali fanno spesso meglio di te, come successo stasera. Non ho comunque niente da rimproverare ai miei giocatori, non cambia nulla perchè è ancora tutto nelle nostre mani”.

"Dispiaciuto per Bale"

L'allenatore francese ha poi aggiunto: “Pensavamo di poter fare il 3-2. Troppo pericoloso andare in pressione quando si ha un uomo in meno, soprattutto sul risultato di pareggio. Siamo delusi solo perchè non meritavamo di perdere, ma il calcio è così. Obiettivi? Non cambia nulla in quello che stiamo facendo. Abbiamo giocato contro un avversario importante, ora ci riposeremo e siamo pronti a pensare alla prossima gara. Siamo ottimisti per questo finale di stagione”. Chiusura sulla ricaduta di Bale, uscito a metà gara: “Mi ha detto prima del match che stava bene e non ci siamo preoccupati di nulla. Sono dispiaciuto per lui: sono purtroppo cose che non si possono controllare”.

LA LIGA 2016-2017

Tutti i siti Sky