08 maggio 2017

Mundo Deportivo, Messi-Barça: rinnovo a un passo

print-icon
messi_getty

Lionel Messi è pronto a legarsi al Barcellona fino al 2022 (Getty)

Secondo il quotidiano catalano l’argentino sarebbe pronto a firmare il nuovo accordo con il Barcellona fino al 2022. Non ci sarebbe alcuna tensione tra il club e il padre del calciatore, le parti presto potrebbero ufficializzare il prolungamento di contratto come ha annunciato il vice presidente blaugrana

Lionel Messi sarebbe pronto a rinnovare il suo contratto con il Barcellona fino al 2022. Sono queste le indiscrezioni riportate oggi da Mundo Deportivo, che dunque porrebbero fine a una trattativa lunga ormai mesi; secondo quanto scrive Sergi Solé sul quotidiano catalano, l'intesa tra le parti sarebbe davvero molto vicina e sia il giocatore che la società hanno lasciato intendere che presto ci sarà anche l’annuncio ufficiale. Il vicepresidente blaugrana Jordi Mestre, infatti, ha parlato sabato a margine dell'ultima partita vinta 4-1 contro il Villarreal.

"Leo può firmare quando vuole"

"La trattativa per il rinnovo di Messi è indirizzata verso un esito positivo - ha detto - e nei prossimi giorni speriamo di poter dire che tutto è stato chiuso. Non posso riferire esattamente quando verrà detto, però manca davvero poco", ha assicurato. Non ci sarebbero dunque tensioni tra le due parti ma tra il Barcellona e Messi regnerebbe la tranquillità che starebbe così portando il presidente Bartomeu e Jorge (il padre del calciatore) a chiudere il prolungamento e ad allungare così un matrimonio che allo stato attuale delle cose finirebbe nel 2018. La nuova intesa porterà invece Messi a giocare con il club catalano fino a 2022 - quando avrà compiuto 35 anni. Per quanto riguarda poi la data definitiva dell'annuncio e la successiva firma, il Barcellona continua a ripetere che tutto avverrà "quando Messi lo vorrà" e il giocatore argentino non avrebbe alcuna fretta o preoccupazione di mettere la firma sul nuovo accordo.

Prossima scadenza nel 2022

Tutto dovrebbe svolgersi così come era accaduto lo scorso anno conio compagno d’attacco  Neymar ma quel che conta è che le parole del vicepresidente blaugrana allontanano le nubi delle scorse settimane - che lasciavano addirittura pensare a un possibile addio del numero 10 argentino. Leo è felice a Barcellona con la sua famiglia, i risultati continuano a essere dalla sua parte così come i gol determinanti che ormai hanno superato quota 500; il pubblico potrà così applaudire ancora il suo idolo, pronto a sua volta a guidare anche il Barcellona che nascerà dopo l'addio di Luis Enrique.

LA LIGA 2016-2017

Tutti i siti Sky