21 maggio 2017

Liga, Real Madrid campione: CR7 e Benzema firmano la vittoria a Malaga

print-icon

Il Real Madrid vince a Malaga e si laurea Campione di Spagna: decidono le reti di Cristiano Ronaldo e Karim Benzema. Dopo cinque anni i 'blancos' ritornano padroni della Liga ed ora si preparano a sfidare la Juventus nella finalissima di Champions League. Al Barcellona non basta la rimonta contro l'Eibar

Cristiano Ronaldo apre, Karim Benzema la chiude. Due gol per battere il Malaga e far partire la festa, il Real Madrid è di nuovo Campione di Spagna dopo cinque anni. I ‘blancos’ riescono quindi a tornare padroni in Liga, in attesa della finale di Champions League del 3 giugno. A Cardiff, contro la Juventus, il Real Madrid proverà a vincere il secondo trofeo stagionale.

CR7 la sblocca

Bastava un punto a Zidane per festeggiare, ma Cristiano Ronaldo e compagni vogliono vincere in grande stile e partono subito forte. Bastano infatti appena 2 minuti a CR7 per segnare il gol del vantaggio: filtrante di Isco, dribbling del portoghese sul portiere Kameni e palla appoggiata delicatamente in porta. Decisivo come sempre, Cristiano Ronaldo continua ad aggiornare le sue statistiche. Ed ora è il secondo calciatore della storia, dopo Messi, ad aver raggiunto per otto volte consecutive quota 25 gol stagionali in Liga. Reti che, quest’anno, sono valse anche il titolo.

Il raddoppio di Benzema e la festa

Strada subito in discesa quindi, Real Madrid che può gestire nel primo tempo. Ma anche nella ripresa i ‘blancos’ partono fortissimo e chiudono la partita al 55’: Kameni si supera sul tentativo di Sergio Ramos, poi non può nulla sul tap in vincente di Karim Benzema. L’undicesimo gol in campionato del francese chiude la partita, non lasciando scampo al Malaga, per quanto riguarda la partita, e al Barcellona, per quanto riguarda la corsa al titolo. La sconfitta nel ‘Clasìco’ sembrava aver riaperto la Liga, dopo quella partita il Real Madrid però non ha più sbagliato: sei successi consecutivi e titolo portato a casa meritatamente. 

Barça, la remuntada non basta

Nulla da fare, quindi, per il Barcellona, che avrebbe dovuto sperare in un colpaccio del Malaga contro la squadra di Zidane. Ai fini della classifica, quindi, la partita dei ‘blaugrana’ contro l’Eibar è diventata inutile alla luce del risultato del Real Madrid. Ma la squadra di Luis Enrique ha dovuto compiere una grande rimonta per portare a casa i tre punti e chiudere con un successo questo campionato. L’Eibar, infatti, ha spaventato il Camp Nou con i gol al 7’ e al 61’ di Inui. L’autorete di Junca riporta in partita il Barcellona, poi Messi fallisce dal dischetto l’occasione del 2-2. Il pareggio arriva lo stesso con Suarez, prima della doppietta di Messi a completare la remuntada. Inutile, però. Il Barcellona deve accontentarsi del secondo posto, con la vittoria a Malaga è invece il Real Madrid a laurearsi Campione di Spagna. Il 27 la partita in Coppa del Re contro l'Alaves per chiudere l'era Luis Enrique, il 29 maggio verrà invece annunciato il nuovo allenatore 'blaugrana'.

LA LIGA 2016-2017

Tutti i siti Sky