25 maggio 2017

Real Madrid, Cristiano Ronaldo come Messi: guai col fisco spagnolo

print-icon
ron

Cristiano Ronaldo a La Rosaleda di Malaga nella festa per la vittoria della Liga (Getty)

Tegola in casa Real in vista della finale di Champions. Il campione portoghese finisce nel mirino del fisco spagnolo, proprio come Leo Messi. Ronaldo dovrebbe pagare otto milioni di euro all'Agenzia Tributaria 

Una tegola imprevista per il Real Madrid, a nove giorni dalla finalissima di Cardiff contro la Juventus, che per le merengues potrebbe valere la dodicesima Champions League. Cristiano Ronaldo è finito nel mirino dell’Agenzia Tributaria spagnola, per una dichiarazione errata dei guadagni pubblicitari.  

Reato fiscale o infrazione amministrativa

L'Agenzia Tributaria ha trasmesso alla procura di Madrid un dossier nel quale indica che il giocatore portoghese non avrebbe pagato al fisco 8 milioni di euro dovuti fra il 2011 e il 2014, come riferisce El Mundo Deportivo. Per gli agenti del fisco, secondo il quotidiano spagnolo, non sarebbe chiaro se si tratti di un reato fiscale o di una infrazione amministrativa. Secondo l'inchiesta di Footbal Leaks, Ronaldo avrebbe dirottato verso le Isole Vergini alcuni pagamenti pubblicitari per un valore complessivo di 150 milioni di euro. Il giocatore però avrebbe versato nel 2014, un anno prima che cominciasse l'indagine, 5,6 milioni per regolarizzare la propria posizione, ma secondo gli ispettori del fisco avrebbe dovuto pagarne altri 8. La procura di Madrid deve decidere ora come procedere nei confronti del giocatore portoghese.

Come Messi

Per una vicenda analoga il campione argentino del Barcellona Leo Messi è stato condannato a 21 mesi di carcere dalla giustizia spagnola. La Corte Suprema spagnola, infatti, ha respinto il ricorso dell'attaccante argentino. 

LA LIGA 2016-2017

Tutti i siti Sky