22 luglio 2017

Real, Modric prende la numero 10. Riuscirà a spezzare la maledizione?

print-icon
Luka Modric

Luka Modric (sito ufficiale Real Madrid)

I Galacticos hanno annunciato sul sito ufficiale i numeri per la prossima stagione. Luka Modric erediterà da James Rodriguez la mitica camiseta numero 10 del Real Madrid, sulla quale però pende una maledizione da diversi anni

Il nuovo numero 10 dei campioni d'Europa sarà Luka Modric. Il fuoriclasse croato riceve la prestigiosa maglia dal colombiano James Rodriguez, passato al Bayern Monaco. La scelta è stata ufficializzata dal club che ha pubblicato sul sito la nuova numerazione delle maglie per la prossima stagione. Sono stati cofermati i numeri di maglia delle stelle merengues: Ronaldo (7), Bale (11), Benzema (9), Kroos (8), Ramos (4). Hanno scelto i loro numeri anche i nuovi arrivati del Real, tutti giovani spagnoli presenti nell'Europeo Under 21: Vallejo ha preso la 3, Theo Hernandez il 15, Marcos Llorente il 18, Borja Majoral il 21 e Dani Ceballos il 24. Modric, che finora ha indossato la 19, è uno degli idoli del tifo madrileno e ha sempre avuto un rendimento costante nei suoi anni al Bernabeu, tuttavia i suoi precedessori con la numero 10 non sono stati fortunati.

Figo e Zidane

La maledizione del diez

Dopo l'ultimo grande diez dei Galacticos, Luis Figo, che lasciò la squadra per l'Inter nel 2005, nessuno degli interpreti che hanno vestito quella maglia sono è riuscito a onorarla al meglio. Il primo a indossarla dopo Figo è stato Robinho, arrivato nel 2005 dal Santos per 30 milioni di euro come grande promessa ma passato velocemente nel dimenticatoio sena lasciare il segno al Santiago Bernabeu.

Successivamente è stato il turno di Wesley Sneijder, che dopo una stagione con la maglia numero 23, ha indossato la numero 10 per la stagione 2008-2009, nella quale ha realizzato solo 2 reti in 22 presenze. Anche l'olandese ha lasciato il Real con destinazione Inter, dove invece è riuscito a fare la differenza (col 10) e vincere il triplete da protagonista.

Wesley Sneijder

Dopo una rivedibile parentesi sulle spalle di Lassana Diarra (non esattamente un tipico giocatore da maglia numero 10), la storica camiseta dei blancos ha vissuto uno dei migliori momenti nell'ultima decade con Mesut Ozil. Il turco, acquistato dal Real dopo un Mondiale da protagonista nel 2010 con la Germania, è stato protagonista di stagioni a un discreto livello al Bernabeu, ma è sempre stato nel mirino della stampa spagnola per il suo rendimento discontinuo e per il suo stile di vita fuori dal campo. Ozil è stato venduto all'Arsenal nell'estate del 2013 per 57 milioni di euro, la cessione più remunerativa della storia del club fino a quella di Morata al Chelsea.

Dopo una stagione senza numero 10 nel 2013-2014, nell'estate successiva al Mondiale del Brasile è arrivato James Rodriguez. Il talentuoso colombiano, osannato dalla stampa come principale candidato a spezzare la maledizione del numero 10, non è riuscito a mantenere le aspettative risposte su di lui. Dopo una prima stagione a un buon livello (29 gare, 13 gol) e una seconda leggermente in calo (28-7), quest'anno James ha perso posizioni nelle gerarchie di Zidane, che gli ha preferito gli spagnoli Isco e Asensio. Con la tribuna nella finale di Champions League sono arrivati i titoli di coda sull'avventura al Bernabeu di Rodriguez, ultima vittima della maledizione del 10. Chissà che Modric non riuscirà finalmente a spezzare l'incantesimo sulla camiseta più prestigiosa del Real Madrid.

Modric e James

I PIU' VISTI DI OGGI