04 settembre 2017

La Liga denuncia il Manchester City: "Viola il Fair Play Finanziario"

print-icon
gua

Pep Guardiola, allenatore del Manchester City (Getty)

La Lega spagnola ha chiesto alla Uefa di indagare sui conti del Manchester City alla luce degli investimenti fatti sul mercato. La richiesta arriva direttamente dal presidente Tebas: "Ci sono aiuti di stato che non sono regolari"

La lega calcio spagnola ha chiesto ufficialmente all'Uefa di aprire un'indagine sul Manchester City per violazione del fair play finanziario. Lo ha annunciato il presidente dell'ente, Javier Tebas, con una nota in cui si fa un parallelo tra Paris SG (su cui l'Uefa già indaga dopo gli acquisti-boom di Neymar e Mbappé) e City, spiegando che questi due club, facenti capo rispettivamente a Qatar e all'emirato arabo di Abu Dhabi, "beneficiano di ingenti aiuti di stato, e di sponsorizzazioni che non hanno senso e non sono giuste, e ciò va contro i principi del fair play finanziario, e distorce irrimediabilmente gli equilibri dell'industria del calcio, e la competitività in Europa". "L'Uefa deve rinforzare controlli e sanzioni - continua la nota di Tebas - sul Ffp per evitare che ci siano discriminazioni fra le varie società".

I PIU' VISTI DI OGGI