10 novembre 2017

Real Madrid, nuovo infortunio all’adduttore per Bale

print-icon
bale_getty

Gareth Bale, attaccante del Real Madrid (Getty)

Il gallese, che era già ai box da numerose settimane per un problema al polpaccio, è stato nuovamente fermato da un infortunio all'adduttore della gamba sinistra che rimanda ancora il suo ritorno in campo

Un calvario senza fine quello che vede coinvolto l'attaccante della Real Madrid Gareth Bale. Un altro infortunio dopo quello subito poco più di un mese fa - che gli aveva anche impedito di scendere in campo con la sua nazionale nelle importantissime partite di qualificazione al Mondiale in Russia nel 2018 contro Georgia e in Irlanda. Il Galles, senza il suo uomo più rappresentativo, non è così riuscito a centrare l’obiettivo, il giocatore in quell'occasione era stato fermato da un infortunio muscolare alla coscia destra già sofferto negli ultimi mesi della precedente stagione (quando il Real Madrid preparava la finale di Champions League da giocare proprio a Cardiff contro la Juventus).

Rottura dell’adduttore lungo della gamba sinistra

Ora che il problema sembrava quasi superato e Bale vedeva il ritorno in campo avvicinarsi, una nuova tegola ha fermato il giocatore e lo ha così tolto dalla disponibilità di Zidane anche per le prossime settimane. Come comunicato dallo stesso Real Madrid in una nota ufficiale dopo gli opportuni controlli medici effettuati, il giocatore ha subito la rottura fibrillare dell’adduttore lungo della gamba sinistra - come si legge sul sito ufficiale del club. Si prolunga così il periodo di stop per il giocatore che non potrà dunque scendere in campo nemmeno nelle prossime settimane in Liga, in Champions e in Copa del Rey. Cresce ancora, inoltre, il numero degli infortuni sofferti da Bale da quando gioca in Spagna.

Quattordici infortuni negli ultimi 4 anni in Spagna

Si tratta del 14° stop negli ultimi quattro anni, ovvero da quando il giocatore ha lasciato il Tottenham e per firmare con il club della capitale spagnola. Una carriera piena di gioie e di soddisfazioni dal punto di vista della squadra ma spesso limitata da problemi fisici anche gravi, che ancora una volta hanno impedito a Bale di recuperare completamente dal precedente problema e di tornare in campo per aiutare la sua squadra in questo inizio di stagione tra alti e bassi. Un problema anche per Zidane, che in più occasioni ha dovuto inventarsi nuove soluzioni per risolvere i problemi derivati dall’assenza di un calciatore tanto importante quanto fragile.

I PIU' VISTI DI OGGI