03 gennaio 2018

Messi non si accontenta: "Voglio essere perfetto, devo migliorare a calciare i rigori"

print-icon
cla

L’attaccante argentino ha dichiarato di non essere soddisfatto del suo rendimento dagli undici metri: "Voglio essere perfetto, per raggiungere il massimo devo migliorare alcuni aspetti. Sui rigori devo esercitarmi molto di più…". Per il numero 10 del Barcellona 81 tiri dal dischetto trasformati in rete su 104, una percentuale del 78% di realizzazione

COME SAREBBE IL MONDO DEL CALCIO SENZA CR7 E MESSI?

Chiamatela umiltà. O forse voglia di non accontentarsi mai. Fatto sta che Lionel Messi, per molti il giocatore più forte del mondo e tra i numeri uno assoluti della storia del calcio, non è del tutto soddisfatto delle sue qualità. Nessuno scherzo: secondo l’attaccante argentino del Barcellona, infatti, c’è ancora qualcosa da migliorare nel suo gioco. Non bastano dunque il riconoscimento di critica e tifosi e gli innumerevoli trofei conquistati – tra i quali 8 edizioni della Liga, 4 Champions League, 3 edizioni della Supercoppa Europea e del Mondiale per Club, oltre che 5 titoli di Coppa del Re e 6 Supercoppe spagnole -, il 5 volte Pallone d’Oro ha infatti dichiarato che per essere davvero il migliore è necessario che si eserciti maggiormente su un fondamentale. Quale? Il calcio di rigore.

"Voglio essere perfetto, sui rigori devo esercitarmi molto di più…"

Proprio così, a Messi non bastano i 526 gol in carriera con la maglia del Barcellona e le 61 reti messe a segno con la Nazionale argentina (recordman assoluto) per sentirsi a posto con sé stesso. Il classe ’87 ha l’ambizione di diventare il numero uno anche dagli undici metri. E pensare che la percentuale di realizzazione della Pulga dal dischetto non è mica male: 81 rigori trasformati sui 104 calciati, ovvero il 78%. Tradotto: quattro rigori su cinque tirati da Messi finiscono in rete. Evidentemente, però, non è abbastanza: "Io voglio essere perfetto – ha detto Leo Messi nel corso di un’intervista al portale serbo Blic -, per questo motivo ci sono ancora alcuni aspetti del mio gioco che devo migliorare per raggiungere il livello massimo. Quali? Ad esempio i calci di rigore. Dagli undici metri devo esercitarmi molto di più". Difficile credergli. Ma se lo dice lui… 

Liga 2017-18, tutti i video

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

Olimpiadi Corea 2018: risultati LIVE

Bob e sci di fondo: gli italiani in gara oggi

Spalletti: "Testa intasata, ma quanto cuore"

De Zerbi: "Il rigore? Vorremmo essere rispettati"

Costacurta: "Ct? Non sottovaluterei Di Biagio"

Argentina, lo stadio è al buio: il video

Stangata Nasri, in arrivo la squalifica per doping

Sei Nazioni: tris dell'Irlanda, impresa Scozia

Skriniar-Ranocchia: Inter-Benevento 2-0

Juventus-Atalanta: tutte le quote

Donadoni: "Bella vittoria, non siamo sazi"

I PIU' VISTI DI OGGI
I PIU' VISTI DI OGGI