13 gennaio 2018

Il Real Madrid sprofonda in classifica. Zidane: "Tanta sfortuna, non meritiamo tutto questo"

print-icon

L'allenatore francese sconsolato dopo l'ennesima sconfitta stagionale che mette a rischio anche il quarto posto: "La palla non vuole entrare, nello spogliatoio si parla solo di sfortuna. Obiettivi? Abbiamo ancora la Copa del Rey e la Champions, vogliamo riprenderci al più presto da questa crisi di risultati"

Il Real Madrid non riesce a uscire dalla crisi. I Blancos si trovano clamorosamente al quarto posto in classifica in Liga e nel pomeriggio sono incappati in una nuova, pesante sconfitta casalinga contro il Villarreal, ora a solo 1 punto di distanza in classifica. Sconsolato nella conferenza stampa post partita Zinedine Zidane, che così ha parlato: “Non meritiamo tutto questo - ha ammesso l’allenatore francese - il pallone non riesce a entrare in porta. Abbiamo fatto una buona gara, però se non si riesce a segnare diventa complicato. I giocatori sono tutti dispiaciuti: ci sono gare in cui non gira, ma a noi in questo momento non sta girando mai. Dopo gare come queste è difficile riacquisire la giusta confidenza con la vittoria”. E ancora: “Non sono qui per dire sempre le stesse cose: in questo momento quello che dobbiamo fare è lavorare, il nostro momento arriverà e dovremo farci trovare pronti. Dobbiamo pensare a qualcosa di positivo in un periodo così negativo: non pensiamo a vincere la Liga, ma solo la prossima partita”.

"Mentalmente non è facile, ma ne usciremo"

Un problema che sembra soprattutto psicologico quello del Real: “Mentalmente non è facile - ha continuato Zizou - parlo alla squadra dicendo loro che insieme possiamo uscire da questo momento. Oggi è dura, tutto si rivolta contro i noi: non meritato tutto ciò, non ho davvero spiegazioni. È una malasorte che dura, questa”. E giovedì un importante impegno in Copa del Rey: “Come ho detto dobbiamo raccogliere le cose negative del momento: giovedì dobbiamo giocare per 90’ con una voglia matta di vincere e cambiare la nostra situazione. È triste da dire, ma è così”. E nello spogliatoio… “Si parla di cattiva sorte, chiaramente. Il pallone è chiaro che non voglia entrare, seppur ci stiamo provando in tutti i modi. Questo è il calcio, abbiamo vissuto cose fantastiche e ora ci tocca un momento difficile”. Una battuta finale sugli obiettivi, ora che la Liga è sfuggita di mano e sembra avere un solo padrone, il Barcellona: “Conosciamo la situazione in cui siamo: abbiamo la Copa del Rey, abbiamo la Champions League. Lotteremo per cambiare, la cosa buona del calcio è che ti dà modo di riprenderti perchè ci sono tante partite da giocare”, ha concluso Zidane.

Liga 2017-2018: tutti i video

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

Verdi ha deciso: no al Napoli, resta al Bologna

Biles: "Abusata, ora so che la colpa non è mia"

Nedved, Lotito, il calciomercato: rassegna stampa

Emre Can: "Parlo anche con il Liverpool"

Aus Open, esordio vincente per Sharapova e Giorgi

Calciomercato: tutte le trattative di oggi LIVE

Aus Open: Sonego, Nole e Fognini al secondo turno

I Rockets cercano la rissa con i Clippers

Bianca Gascoigne: "Papà, benvenuto sui social!"

Durant&Curry show: a Cleveland vince Golden State

Da Kaká a Tévez: gennaio, mese del figliol prodigo

I PIU' VISTI DI OGGI
I PIU' VISTI DI OGGI