28 gennaio 2018

Barcellona-Alaves 2-1: Suarez e Messi firmano la rimonta blaugrana. GOL e HIGHLIGHTS

print-icon

Nel posticipo della 21^ giornata di Liga, i blaugrana battono i baschi in rimonta al Camp Nou. Al vantaggio di Guidetti risponde la coppia-gol catalana. Esordio per Coutinho, sostituito dopo 65 minuti

VALENCIA-REAL MADRID 1-4

LIGA, CLASSIFICA E RISULTATI

BARCELLONA-ALAVES 2-1

23' Guidetti (A), 72' Suarez (B), 84' Messi (B)

IL TABELLINO

Barcellona (4-3-3): Ter Stegen; Semedo (53' Sergi Roberto), Piqué, Umtiti, Digne (53' Jordi Alba); Paulinho, Rakitic, Iniesta; Messi, Suarez, Coutinho (65' Paco Alcacer).
Alavés (4-4-2): Pacheco; Alexis, Maripán, Laguardia, Duarte (89' Demirovic); Ibai Gómez, Medrán, Wakaso, Perez (63' Pedraza); Guidetti (75' Munir), Sobrino.

Doveva essere la notte di Coutinho, è stata (ancora) quella di Leo Messi e Luis Suarez. La rimonta blaugrana è firmata dai due super attaccanti del Barcellona, che ribaltano l'iniziale vantaggio di John Guidetti. Proteste degli ospiti per un fuorigioco da cui deriva il vantaggio catalano e per un netto tocco di mano di Umtiti a tempo praticamente scaduto.

Primo tempo

Un inizio blando, la sorpresa dietro l'angolo. Va riassunta così la prima frazione di Barça-Alaves: pochi spunti offensivi blaugrana, grande abnegazione difensiva da parte dei baschi, concentrati a ripartire in contropiede vista la forte presenza offensiva del Barcellona nella metà campo degli ospiti. Che al 23° minuto sfondano in modo decisivo: palla persa da Messi e lancio per Guidetti, partito addirittura prima della linea di centrocampo. Nell'uno contro uno con Ter Stegen l'ex Celta Vigo calcia di destro e si colpisce il piede sinistro, beffando il portiere tedesco e trovando lo 0-1.Vantaggio che potrebbe raddoppiare qualche minuto più tardi con il portiere blaugrana che para su Sobrino, bravo a sfruttare uno schema da fallo laterale volto a sorprendere proprio Ter Stegen. Dopo altri minuti di nulla totale, ecco che Messi si inventa una super punizione che, però, vede uno strepistoso Pacheco dire di no alla Pulce.

Luis Suarez premiato da Eric Abidal come miglior giocatore della Liga nel mese di dicembre - Getty

Secondo tempo

Suarez e il gol sono un amore che dura da sempre. Nell'ultimo mese abbondante ancora di più: 8 gol di fila in Liga e miglior giocatore di dicembre. Premiato nel pre-gara da Eric Abidal, Luis Suarez si è caricato la squadra sulle spalle trovando il pareggio al 72° minuto (gol numero 16 in campionato) con un tiro al volo imparabile per Pacheco, fino ad allora un muro. Decisiva la leggerissima deviazione con il braccio di Piqué, anche se il gol viene assegnato all'uruguayano. Dodici minuti e il Barcellona passa: punizione di Messi (20 in Liga) e 2-1, anche se il fallo da cui nasce il calcio piazzato della Pulce è viziato da un fuorigioco piuttosto netto e non rilevato dall'assistente. Al novantesimo, poi, le proteste dell'Alaves aumentano ancor di più dopo un netto fallo di mano di Umtiti: distanza ravvicinata ma il braccio è largo. Il mancato fischio arbitrale è sostanzialmente l'ultimo grosso avvenimento della partita, che termina 2-1 per il Barça, ora a +11 sull'Atletico Madrid e ancora imbattuto in campionato.

LIGA 2017-2018, TUTTI I VIDEO

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

Da Goggia a Pellegrino: gli italiani in gara oggi

Olimpiadi LIVE: Goggia, oro storico in discesa

Ranieri: "Nazionale? Se mi chiamano ci sono"

Conte: "Servirà impresa. Italia? Tutto possibile"

Mou: "Montella? E' italiano... sa difendere bene"

Sudafrica, torello irriverente: avversari umiliati

Il piccolo Misha e la domanda a Di Francesco

Sarri vuole fumare? Il Lipsia gli crea una stanza

De Vrij saluta: "Lazio, dispiace andare via così"

Youth League, Inter fuori con il Manchester City

Tonucci: "Cannavaro il mio punto di riferimento"

I PIU' VISTI DI OGGI
I PIU' VISTI DI OGGI