user
13 febbraio 2018

Barcellona, Coutinho: "Qui per scrivere la mia storia"

print-icon
coutinho_twitter

L'attaccante del Barcellona Coutinho ha già segnato contro il Valencia (foto twitter Barcellona)

"Già in estate ero stato chiaro con il Liverpool, volevo venire a giocare qui per crescere e confrontarmi con i migliori. L’importante è che ora possa vincere titoli insieme a calciatori incredibili, questo mi motiva molto" ha dichiarato a Mundo Deportivo l’attaccante brasiliano

"Essere l’acquisto più caro della storia del Barcellona è un orgoglio e un onore". È questo il pensiero del nuovo attaccante blaugrana Coutinho, che a gennaio ha lasciato Liverpool per firmare il nuovo contratto con la squadra allenata da Ernesto Valverde. L'attaccante brasiliano si racconta sulle pagine di Mundo Deportivo ripercorrendo i giorni della trattativa e concentrandosi anche sul presente, che lo vede al centro di un attacco stellare insieme a Messi e all’amico Suarez, con lui già in Inghilterra. "Il Barcellona mi dà la possibilità di giocare con i migliori calciatori e vincere trofei, questa è la mia massima ambizione. Sono qui per scrivere la storia". Nelle ultime due partite il Barça ha portato a casa solo due pareggi che hanno permesso all’Atletico Madrid secondo in classifica di avvicinarsi al primo posto nella Liga: "Contro il Getafe è stata una gara difficile perché gli avversari erano tutti chiusi dietro a difendersi e non abbiamo avuto la fortuna di riuscire a segnare. Ma non ci sono motivi di preoccuparsi perché mancano molte partite, continuiamo ad essere primi anche se vogliamo tornare a vincere perché per noi è importante. Questo è un campionato difficile e lo sappiamo".

Barcellona-Getafe 0-0, gli highlights

Il rapporto con le altre stelle

Passando poi a parlare delle sue prime settimane a Barcellona, Coutinho aggiunge: "Mi sto adattando a una forma diversa di giocare, di allenarmi e di vivere. Sto lavorando perché in campo le cose vengono bene. Prima di venire qui ho parlato molto con Suarez e con Paulinho che mi hanno spiegato come funzionano le cose in questa squadra. La rosa è di grande qualità ma quello che mi ha sorpreso di più è il gruppo all’interno dello spogliatoio. Dai miei compagni di reparto sono stato accolto molto bene bene e ho subito avuto buone sensazioni, lo stesso con Iniesta. È speciale giocare con calciatori come Messi e sono davvero felice". Con la sua nuova squadra Coutinho non potrà però giocare in Champions: "Ma essere qui mi dà comunque la possibilità di stare tra i migliori, voglio arrivare al top, migliorare ogni giorno e continuare ad imparare. Già in estate quando arrivò la prima offerta io fui molto chiaro con tutti ma alla fine il mio trasferimento non si concluse. È stata dura però a Liverpool ho vissuto momenti belli e sempre avrò buoni ricordi della mia esperienza in Inghilterra". E ancora: "Valverde mi spiega le cose come fa con tutti, mi piacerebbe essere un giorno ricordato come Ronaldinho che per me è un idolo. So che lui è unico e io sono venuto qui per lavorare e conquistare molti trofei. Il Chelsea prossimo avversario in Europa? È una squadra che si difende molto bene e ha giocatori di grande qualità, bisogna essere pronti e stare molto attenti".

Liga 2017-2018, tutti i video

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

La chiusura dei Giochi: Fontana, che trionfo!

Semplici: "Bravi a crederci. Salvezza? Si può"

I risultati di Serie A: la diretta gol LIVE

Sassuolo-Lazio 0-1 LIVE, gol di Milinkovic-Savic

Atp Rio, Fognini eliminato: Verdasco in finale

Icardi applaude Skriniar e Ranocchia: "Bravi!"

Aubameyang: "Il mio stile? Non cambierò mai"

Roma-Milan: tutte le quote

Olimpiadi, la cerimonia di chiusura: tutte le FOTO

Mai una gioia: 9 squadre, 45 sconfitte consecutive

Spal sbanca Crotone 3-2, lotta salvezza riaperta

I PIU' VISTI DI OGGI
I PIU' VISTI DI OGGI