Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
16 dicembre 2018

Athletic, De Marcos e Balenziaga come Muniain: rinnovo senza clausola rescissoria

print-icon

Oscar De Marcos e Mikel Balenziaga hanno seguito l'esempio di Muniain prolungando il proprio contratto con l'Athletic senza la clausola rescissoria. Un caso storico in Spagna, visto che la clausola è stata istituita per regio decreto nel 26 giugno 1985 ed è obbligatoria

MUNIAN, RINNOVO SENZA CLAUSOLA RESCISSORIA

LIGA, I RISULTATI DELLA 16^ GIORNATA

Iker Muniain ci ha visto lungo: "Ho rinnovato senza clausola rescissoria, non voglio mettere un prezzo perché voglio restare qui, non mi va di essere considerato in vendita. Spero che altri calciatori seguano il mio esempio". Detto, fatto. Perché Oscar De Marcos e Mikel Balenziaga - due suoi compagni all'Athletic Bilbao - hanno rinnovato il proprio contratto fino al 2021 senza l'inserimento della clausola rescissoria, prevista per regio decreto. Insomma, in Spagna la clausola è obbligatoria per legge fin dal 26 giugno 1985, non inserirla nel contratto significa infrangere le regole. Munian ha creato un precedente, ma i suoi compagni hanno preferito seguirlo per lo stesso identico motivo. 

"L'Athletic è differente, bisogna viverlo"

Balenziaga e De Marcos sono molto orogliosi, tant'è che in conferenza stampa hanno spiegato i motivi che li hanno spinti a sposare la decisione di Muniain: "Questo club è differente da tutti gli altri, bisogna viverlo per capire di cosa stiamo parlando. Qui mi sento a casa, è un sentimento che ho preso da mio padre. Una volta che è dentro di te, può soltanto crescere". E sulla clausola: "Abbiamo seguito l'esempio di Muniain". Balenziaga è cresciuto tra le fila della Real Sociedad, terzino sinistro di spinta, ma ha più di 300 presenze con l'Athletic, squadra con cui ha vinto la Supercoppa di Spagna nel 2015. Stesso discorso per De Marcos, classe '89, quasi 300 gare con l'Athletic e un cambio di ruolo fondamentale: da trequartista a terzino destro. Tutto per la sua squadra del cuore.

E adesso che succede? 

La situazione è ancora in via di sviluppo. Normativamente la clausola deve esserci per forza, indipendemente dalla cifra. Nonostante l'ufficialità da parte dell'Athletic, la federazione spagnola deve ancora comunicare la sua decisione, rispettando il regio decreto del 1985. Intanto, il messaggio dell'Athletic è passato: i suoi gioielli restano a vita.

Oscar De Marcos

Mikel Balenziaga

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi