Caricamento in corso...
23 ottobre 2016

Iheanacho salva il City, Conte asfalta Mourinho

print-icon
haz

Edin Hazard autore del terzo gol del Chelsea allo United (Getty)

I Citizens vanno sotto per un errore di Stones poi una rete del nigeriano evita la sconfitta a Guardiola. Nel pomeriggio, a Stamford Bridge, il Chelsea demolisce lo United vincendo 4-0: Blues a -1 da City, Arsenal e Liverpool. Piccolo battibecco tra Mou e Conte a fine gara

A -1 dalla vetta ma con una consapevolezza rinnovata. Il Chelsea di Conte, ora si può dirlo, asfalta il Manchester United. Un 4-0 che non ammette repliche un successo accolto con tutto l'entusiasmo di Stamford Bridge contagiato dalla carica dell'allenatore italiano. La squadra di Mourinho non è stata mai in partita, già sotto di un gol dopo un minuto (Pedro) non ha mai dato l'impressione di poter rientrare. Una rete di Cahill ha chiuso il primo tempo con il doppio vantaggio per i Blues. Nella ripresa è stato ancora show Chelsea. Spettacolare l'azione che ha portato al terzo gol di Hazard, giocata da applausi quella, invece, di Kanté che ha chiuso il match sul 4-0. Il Chelsea vince, approfitta dei pareggi di City, Arsenal e Tottenham per candidarsi a legittima pretendente al titolo della Premier. Curioso siparietto a fine partita tra Mourinho e Conte. Il portoghese si è avvicinato all'italiano per "rimproverarlo" riguardo al suo atteggiamento con il pubblico. Sul 4-0 Conte aveva incitato i tifosi ad alzare la voce, Mourinho ha voluto dirgli queste parole: "Con il pubblico, opinione mia, lo fai sull'1-0 non sul 4-0, umiliazione per noi", ed è andato via negli spogliatoi.

Quinta partita senza vittorie per il Manchester City che non va oltre il pareggio con il Southampton, e resta a pari punti con Arsenal e Liverpool in testa alla classifica della Premier League. Dopo la batosta in Champions League con il 4-0 del Barcellona, gli uomini di Guardiola si trovano davanti una squadra difficile da affrontare, come dimostrato con l'Inter in Europa League. E i Saints vanno in vantaggio in casa dei più quotati avversari sfruttando un brutto errore di Stones che consegna la palla a Redmond per l'1-0 ospite. 

Possesso palla e predominio territoriale, come preventivabile alla vigilia, sono del Manchester City. Il Southampton però è un osso duro e concede il gol del pareggio solo nella ripresa al 55' con Iheanacho, subentrato dalla panchina. Fernandinho serve benissimo Sané, palla in mezzo per il nigeriano, che non sbaglia e sigla l'1-1. Dopo la brutta sconfitta con il Barcellona in Champions League, non il miglior modo per recuperare per il City di Guardiola.

PREMIER LEAGUE - I GOL

Tutti i siti Sky