Caricamento in corso...
05 novembre 2016

C'è Arsenal-Tottenham. E Conte cerca l'aggancio

print-icon
ars

Tra le tre al comando della Premier, i Gunners hanno la gara più impegnativa: il derby di Londra con gli Spurs è il big-match di giornata. Il City ospita il Boro, per il Liverpool c'è Mazzarri. Il Chelsea è a un passo dalla vetta ma se la vedrà con l'Everton  

Quattro, quattro, quattro: 4-0, 4-1, 4-2, per la precisione. È il modo in cui il terzetto in testa alla Premier ­–  City, Arsenal, Liverpool – ha mandato in archivio l’ultima giornata, sbolognando WBA, Sunderland e Crystal Palace. Incontri semplici sulla carta, l’avevamo scritto, ma che spesso nascondono le insidie capaci di orientare un campionato. Non per le nostre 3, evidentemente. Con il Chelsea magnifica quarta che tiene il passo e resta a un punto.

Conte mette la freccia? - Apre la giornata il City di Guardiola: ospita il Middlesbrought (sabato, ore 16, diretta su Sky Sport 3 HD) che due settimane fa ha imposto lo 0-0 all’Arsenal e ha trovato fiducia con il 2-0 al Bournemouth dell’ultima giornata. Ad ogni modo, non esattamente l’avversario che può metter paura a chi ha steso Messi e compagnia bella in Champions. Sarà sicuramente più dura per Antonio Conte, che attende un Everton (sabato, ore 18.30, diretta su Sky Sport 3 HD) ancora difficile da decifrare: prestazioni da grande (ha comunque fermato sul pari City e Tottenham) e scivoloni improvvisi. Il Chelsea ha appena iniziato a viaggiare al ritmo che piace a Conte: eliminato in Coppa di Lega, ma in campionato viene da 4 successi di fila con 11 gol segnati e difesa blindata (zero subiti).

Spurs, ottobre nero - Domenica tocca alle due coinquiline del City, con l’Arsenal impegnato nel big-match di giornata contro il Tottenham (domenica, ore 13, diretta su Sky Sport 3 HD) che sembra aver pagato l’euforia per il 2-0 rifilato agli uomini di Guardiola il 2 ottobre. Da quel giorno, tra coppe e campionato, 6 partite giocate in un mese e nemmeno una vittoria. In Premier si contano 3 pareggi di fila che hanno fatto scivolare la squadra di Pochettino al quinto posto, ma comunque a -3 dalla vetta. Di scontro al vertice vero e proprio, dunque, possiamo parlare. Al fischio finale tutti pronti per l’inizio dell’altra partita da non perdere: Liverpool-Watford (domenica, ore 15.15, diretta su Sky Sport 3 HD), Klopp contro Mazzarri. Se il Tottenham è in fase calante, l’umore dei Reds è alle stelle: imbattuti dal 20 agosto, striscia positiva di 11 partite di cui 9 vinte, con 30 gol segnati. La creatura di Klopp ha preso forma, quella di Mazzarri ha dimostrato di sapersela giocare contro tutti.

Crisi United - Gara a chi sta peggio tra Swansea e Manchester United (domenica, ore 16): i gallesi, dopo la prima giornata, non hanno più vinto (un punto nelle ultime 6), la banda Mourinho ha preso una boccata d’ossigeno vincendo il derby di Coppa, ma per il resto piange su tutti i fronti, appena sconfitta dal Fenerbahce in Europa League e con un successo in Premier che manca da 4 giornate (un solo gol segnato in questo parziale). Per il Leicester di Ranieri c’è il West Brom (domenica, ore 17.30, diretta su Sky Sport 3 HD): ora le Foxes navigano in acque abbastanza tranquille, ma sappiamo come bastino un paio di sbandate per ritrovarsi ad annaspare.

PREMIER LEAGUE - I GOL

Tutti i siti Sky