Caricamento in corso...
15 novembre 2016

Nasri: "Guardiola non vuole sesso dopo mezzanotte"

print-icon
nas

Nasri con Guardiola al Manchester City, prima di passare in prestito al Siviglia (foto getty)

Il francese, in prestito al Siviglia, spiega le regole imposte dall'allenatore catalano al Manchester City: "I rapporti sessuali erano autorizzati solo fino a mezzanotte, per Pep era importante beneficiare di una notte intera di sonno: con questo metodo Messi non ha più avuto lesioni muscolari"

Niente sesso dopo la mezzanotte. È uno degli ordini impartiti ai giocatori del Manchester City da Pep Guardiola. A rivelarlo è stato il centrocampista francese  Samir Nasri, ora in prestito al Siviglia, in un'intervista all'Equipe  Tv.

Le regole di Pep - "Anche se hai un giorno libero davanti, i rapporti sessuali sono autorizzati fino a mezzanotte. Per Guardiola infatti è importante beneficiare di una notte intera di sonno", ha spiegato il 29enne  Nasri, che ha vissuto agli ordini di Guardiola la pre-season dei 'Citizens' prima di trasferirsi in Spagna. L’allenatore catalano, secondo il 29enne centrocampista francese, avrebbe così aiutato anche Leo Messi ai tempi dal Barcellona. "Ci ha detto che da allora Messi non ha più avuto lesioni muscolari", ha svelato Nasri, che ha scoperto a sue spese la severità di Guardiola quando gli è stato negato di allenarsi con il resto del gruppo durante la preparazione, essendo tornato sovrappeso dalle vacanze: "Guardiola  mi ha detto più volte che ero un disastro e mi ha addirittura preso a calci nel sedere, letteralmente".

PREMIER LEAGUE - I GOL

Tutti i siti Sky