26 novembre 2016

Eva Carneiro: "Dopo il Chelsea insulti e minacce"

print-icon
eva

Eva Carneiro all'udienza della causa civile contro i Blues e Mourinho. L'accordo poi raggiunto è rimasto riservato (foto Getty)

L'ex dottoressa dei Blues ha rivelato di aver subito aggressioni verbali e minacce di morte dopo l'addio alla squadra. Era stata licenziata dopo un pesante diverbio con Mourinho. Nella causa civile successiva aveva raggiunto un accordo con Mourinho e la società, i cui termini sono rimasti riservati

Pesanti rivelazioni di Eva Carneiro, l’ex-dottoressa del Chelsea divenuta famosa per lo scontro con José Mourinho nell'agosto del 2015, che sfociò poi nel suo licenziamento (e in una causa civile risolta con un accordo i cui termini sono rimasti riservati). In seguito a quegli episodi, infatti, la 43enne dottoressa originaria di Gibilterra ha rivelato di essere stata vittima di numerose aggressioni verbali, di natura sessuale, ma anche minacce di morte.

La maggior parte di esse, com'è ormai sempre più frequente, espresse via social network. La Carneiro ne ha parlato con il britannico "Daily Telegraph", nella sua prima intervista concessa dopo il licenziamento dal Chelsea. Nelle parole della donna, la cui esperienza nei Blues era iniziata nel 2009, tutta l'amarezza per aver dovuto constatare sulla propria pelle quanto nel mondo del calcio siano ancora forti le discriminazioni sessuali, un virus duro ad estinguersi come il razzismo.

PREMIER LEAGUE - I GOL

Tutti i siti Sky