Caricamento in corso...
08 dicembre 2016

Non c'è pace per Cellino: 18 mesi di squalifica

print-icon
cel

Il proprietario del Leeds inibito da qualsiasi attività legata al calcio per violazione delle norme relative agli agenti nel trasferimento di un suo calciatore nel 2014. Lui si difende: "Non sono colpevole, la verità verra fuori"

Ancora guai per Massimo Cellino, l'ex presidente del Cagliari ora proprietario del Leeds United, squadra che milita in Championship, la serie B inglese. La Football Association, infatti, lo ha squalificato per 18 mesi, inibendolo da qualsiasi attività legata al suo club e multandolo di 250.000 sterline per aver violato le norme relative agli agenti nella trattativa di cessione del giocatore Ross McCormack al Fulham nel 2014. La squalifica sarà effettiva dal prossimo 1° febbraio.

La risposta - Cellino in ogni caso ha già risposto attraverso una nota ufficiale sul sito del Leeds, nella quale ha prenunciato il ricorso: "Sono sorpreso nel leggere questa notizia. Non sono colpevole e intraprenderò tutti i passi necessari per difendermi. L'unica cosa di cui sono colpevole è proteggere il Leeds, da quando ne sono diventato il proprietario. Ho chiesto ai miei giocatori, all'allenatore e al mio staff di continuare a lavorare con lealtà e professionalità e combattere ogni giorno. Io sono sicuro che la gente in questa città, e la libera stampa si prenderanno il tempo necessario per far emergere la verità su questo caso".

PREMIER LEAGUE - I GOL

Tutti i siti Sky