Caricamento in corso...
10 dicembre 2016

Ranieri sfida Pep. Attesa per United-Tottenham

print-icon
ran

Ranieri contro Guardiola: usano lo stesso schema?

Nella 15.a giornata di Premier il Leicester ospita il City: dopo Conte, un altro allenatore italiano sulla strada di Guardiola. Il Chelsea capolista contro il West Brom, per l'Arsenal c'è lo Stoke City. Domenica il big match tra i Red Devils di Mourinho e gli Spurs

Ora che Conte è uscito definitivamente allo scoperto, per il suo Chelsea ogni partita si farà complicata: è il destino di chi sta in testa e punta al titolo. Ecco perché quella che poteva essere una “normale” gara di campionato, per il West Brom rischia di diventare la partita della vita, quella con cui dimostrare a tutta la Premier che il settimo posto in questa stagione non è affatto casuale (domenica, ore 13, diretta su Sky Sport 3 HD). Battuti Ranieri (2-1) e Mazzarri (3-1 la scorsa giornata), poi, a Tony Pulis non resta che Conte per completare il tris tricolore. Il manager dei Blues, intanto, ha già infilato 8 successi di fila in Premier e conoscendo la sua voglia di battere i primati non vedrà l’ora di arrivare a 11, record nella storia del club.

Lezioni di italiano - Dovremo (e dovrà anche Conte) però attendere fino a domenica all’ora di pranzo per avere un verdetto, orario che consentirà ai Blues di scendere in campo conoscendo i risultati delle due principali rivali in vetta alla Premier. Per rallentare ulteriormente il Manchester City, Conte chiederà un favore a Ranieri (ore 18.30, diretta su Sky Sport 3 HD), consapevole del fatto che il Leicester di questi tempi non somiglia più alla squadra sforna-imprese di cui il calcio si era innamorato: in Premier non vince da 5 turni (3 sconfitte e 2 pareggi), ai quali si aggiunge il pesante (solo per il morale, non per la classifica) 5-0 incassato in Champions dal Porto. Curioso il calendario di Guardiola: Conte, Ranieri e Mazzarri in fila uno dopo l’altro per un ripasso di tattica all’italiana iniziato con la sconfitta per 3-1 contro l’ex-Ct azzurro.

L’altra inseguitrice, l’Arsenal (a 3 punti), ospita lo Stoke (ore 16, diretta su Sky Sport 3 HD): Gunners imbattuti in campionato dalla prima giornata (quando persero con il Liverpool), 9 gol nelle ultime due gare tra campionato e Champions. Wenger ci crede, e fa bene.

Manchester Xtd - Detto del Chelsea, la domenica di Premier propone anche un Manchester United-Tottenham tutto da gustare (ore 15.15, diretta su Sky Sport 1 HD). Mourinho ha sì imparato a non perdere, ma i troppi pareggi (4 nelle ultime 5 giornate) gli stanno impedendo di tenere il passo delle prime; dall’altra parte Pochettino spera di aver chiuso la parentesi di due mesi da incubo (4 sconfitte, 5 pareggi e solo due vittorie tra ottobre e novembre) inaugurando dicembre con il 5-0 allo Swansea e il 3-1 al Cska in Champions. L’ultimo incrocio con lo United, poi, fu un successo.

Ciliegie indigeste - Chiude la giornata il Liverpool (ore 17.30, diretta su Sky Sport 3 HD), che ospita un West Ham in grande difficoltà e chiamato a invertire la rotta al più presto (un solo punto di margine sulla zona rossa). Per i Reds l’obiettivo è semplice: cancellare dalla memoria le 4 ciliegie incassate a Bournemouth, quando avanti 3-1 a un quarto d’ora dalla fine sono riusciti a perdere. Cali di concentrazione “da Liverpool”, dettagli che fanno la differenza e che in questo momento spiegano i 4 punti di distacco dal Chelsea.

PREMIER LEAGUE - I GOL

Tutti i siti Sky