26 dicembre 2016

Mourinho: "Felice per Henrikh, Pogba il migliore"

print-icon
mourinho_manchester_united_getty

José Mourinho, allenatore del Manchester United (Getty)

I Red Devils vincono 3-1 contro il Sunderland e si portano a quota 33 punti in classifica. Soddisfatto l'allenatore portoghese nel post gara: "Il primo tempo non mi è piaciuto, meglio nella ripresa"

Tre gol e tre punti per il Manchester United, che vince contro il Sunderland dell’ex David Moyes con il risultato di 3-1. In gol Blind nel primo tempo, Ibrahimovic e Mkhitaryan (che ha realizzato una rete pazzesca) nella ripresa; inutile il bel gol di Fabio Borini nel recupero della seconda frazione. Nel post gara, ai microfoni della tv ufficiale del club, José Mourinho ha parlato così del calciatore armeno: "Sono felice che Henrikh abbia segnato questo magnifico gol. Questo è un momento positivo per lui e non si sta rendendo utile solo in attacco, ma è molto bravo anche a dare una mano in difesa ed a dare quella creatività di cui la squadra ha bisogno. Personalmente sono molto contento che lui sia tornato a questi livelli dopo un infortunio e mi fa davvero piacere che si trovi bene in questa squadra e che il pubblico di Old Trafford lo ami e lo applauda".

Pogba e Martial - "Pogba? E’ il miglior centrocampista del mondo - ha continuato poi l’allenatore concentrandosi anche sugli altri elementi della rosa e sulla gara di quest’oggi - deve migliorare chiaramente, vuole farlo perché è tanto giovane e la Premier è un campionato certamente difficile. Credo anche che Martial sia molto molto giovane; la gente si dimentica di questo, così come dimentica che nella scorsa stagione lo United giocava in maniera completamente diversa da come io voglio che giochi quest’anno. Oggi ha rotto alcuni equilibri ed è stato importante per noi. Oggi non abbiamo giocato un buon primo tempo e buona parte delle nostre difficoltà le dobbiamo alla bravura di Moyes e del suo Sunderland".

Male nel primo tempo, molto bene la ripresa -
"Non ero soddisfatto all’intervallo. Felice per aver conquistato i tre punti e per come abbiamo giocato nella ripresa: si è visto anche bel calcio. Sono felice comunque per quello che ho visto nella seconda parte. Ho avuto le giuste risposte dal punto di vista dell’organizzazione dei miei ragazzi, nonostante il nostro vantaggio il Sunderland è rimasto in partita e noi abbiamo fatto alcuni errori di concentrazione. Poi abbiamo cercato di renderci pericolosi in contropiede e nel secondo tempo abbiamo fatto davvero bene con intensità e creatività. Dodici punti in quattro partite vanno sempre bene. Zlatan? Fa un grande lavoro, corre difende, è forte. Molto bene anche oggi. Contro il Middlesbrough sarà difficile perché cercheranno punti salvezza, ancora di più dopo la sconfitta di oggi". 

PREMIER LEAGUE - I GOL

Tutti i siti Sky