23 febbraio 2017

United, Rooney rivela: "Niente Cina, resto qui"

print-icon
rooney_getty

Niente Cina per Wayne Rooney, l'attaccante resta al Manchester United (Getty)

L’attaccante dei Red Devils ha confermato al sito ufficiale del club inglese che non intende lasciare Manchester ma che il suo unico obiettivo è rimanere in Inghilterra per aiutare la sua attuale squadra: "E' un momento emozionante per il club e voglio continuare a farne parte"

Nessun addio allo United dopo 13 stagioni, nessun futuro in Cina. Wayne Rooney resta a Manchester per vestire la maglia della squadra allenata da José Mourinho. Dopo le voci che lo volevano lontano dall'Inghilterra per iniziare una nuova esperienza nel campionato cinese già a gennaio, nelle scorse ore sembrava imminente un passaggio del numero 10 dei Red Devils nella Chinese Super League. A fare chiarezza, però, ci ha pensato lo stesso Rooney: "Nonostante l'interesse che mi hanno dimostrato altri club per i quali sono grato - ha dichiarato al sito ufficiale della società in cui gioca - voglio chiudere le recenti speculazioni e dire che resto al Manchester United e che spero di aiutare la squadra a vincere su quattro fronti. E' un momento emozionante per il club e voglio continuare a farne parte".

L’attaccante mette dunque la parola fine alle voci che lo volevano lontano da quella che è stata la sua casa per 13 stagioni. Nelle scorse ore, inoltre, l'agente del giocatore era partito con direzione Cina propria per parlare con le società interessate al profilo del suo assistito. Quattro i club che avevano messo gli occhi su Rooney: Guangzhou Evergrande, Beijing Guoan, Jiangsu Suning e Tianjin Quanjian (che nelle ultime ore ha incassato anche il rifiuto di Carlos Bacca). Nessuna trattativa in chiusura e nessun trasferimento all’orizzonte, l’attaccante inglese è concentrato soltanto sul suo presente a Manchester e domenica potrà così cercare di aiutare i suoi compagni a vincere un altro trofeo - in palio nella gara contro il Southampton nella finale di EFL Cup a Wembley.

Il mercato in Cina chiude martedì e alcuni tabloid nelle scorse ore avevano addirittura ipotizzato che Rooney potesse decidere il suo destino solamente dopo la partita di domenica. La decisione e la relativa comunicazione sono invece arrivate prima, il calciatore classe 1985 che in questa stagione ha totalizzato 29 presenze, 5 gol e 10 assist continuerà a lavorare con Mourinho sperando magari di avere un po' più di spazio. Dopo Icardi, Kalinic e Bacca anche il numero 10 dello United dice no ai soldi della Cina e sceglie così di rimanere in Inghilterra.

PREMIER LEAGUE - I GOL

Tutti i siti Sky