Caricamento in corso...
06 aprile 2017

Conte: "Costruisco il futuro con il Chelsea"

print-icon

Dopo la vittoria contro il City l'allenatore ha parlato così: "Non mi piace ritrovarmi buttato in prima pagina con tutti che parlano di me. Solo io posso dire come stanno le cose, ora stiamo lottando per centrare l’obiettivo, poi insieme alla società cercheremo di costruire qualcosa di importante per l’anno prossimo"

Il Chelsea di Antonio Conte ha ottenuto un’altra importante vittoria contro il Manchester City di Guardiola che gli ha permesso di fare un altro passo verso la conquista della Premier League. 2-1 il risultato finale, doppietta di Hazard e gol di Aguero per i Citizens. I Blues ora si trovano a 72 punti in classifica, a +7 sul Tottenham secondo e per la prima volta un allenatore è riuscito a vincere il doppio confronto (tra andata e ritorno) contro una squadra allenata da Pep Guardiola. Ci è riuscito l'allenatore italiano, che dopo la sfida ha parlato così soprattutto del suo futuro.

Sul futuro al Chelsea

"Sinceramente dispiace quando alla fine ti trovi buttato in prima pagina e tutti parlano di te - ha detto Conte - conosco Andrea Pastorello, così come suo fratello, ma quando sento parlare altri al posto mio non mi piace. Se si vuole sapere qualcosa si può chiedere a me e io posso dire come stanno le cose. Stiamo lottando a denti stretti per centrare l’obiettivo, finendo questa stagione al meglio facendo qualcosa di importante e di inaspettato. Poi insieme alla società cercheremo di costruire qualcosa di altrettanto importante per l’anno prossimo".

Prima la Premier...

L’allenatore ha così allontanato le voci che lo vedono di ritorno in Italia dopo una sola stagione in Inghilterra. Ora nella testa dell’ex tecnico della Juventus e dell’Italia c’è solo la vittoria Premier. Poi, a obiettivo raggiunto, Conte e la dirigenza dei Blues potranno incontrarsi per discutere il futuro. Ma la sensazione è che questo sarà ancora a Londra; l’attuale contratto dell’italiano scade nel 2019 ma non si può escludere un prolungamento con adeguamento dell’ingaggio. Salvo sviluppi inattesi, dunque, l’ex ct azzurro dovrebbe restare alla guida dei Blues anche la prossima stagione ma solo il confronto con la società Abramovich potrà stabilire con maggiore certezza quale sarà il futuro del Chelsea. Conte - che l’anno prossimo tornerà a giocare la Champions League - intende avere a disposizione una rosa con cui poter stupire ancora e fare bene.

...poi l'incontro con la dirigenza

L'obiettivo Premier è quasi raggiunto, in pochi mesi l’allenatore è riuscito a convincere tutti portando in testa alla classifica una squadra che solo pochi mesi fa aveva chiuso il campionato ben lontano dalle prime posizioni. Obiettivo principale del Chelsea in estate sarà  l'allargamento della rosa con almeno 4-5 top player ed evitare la fuga di big come Courtois e Hazard. Le garanzie che Conte chiedeva sembrano essere arrivate e così è già iniziata la programmazione del futuro londinese, anche a livello personale - con moglie e figlia pronte a volare in Inghilterra dopo questo primo anno in cui sono rimaste a Torino. Il matrimonio tra Conte e i Blues sembra dunque destinato a proseguire, nonostante le pretendenti (Inter su tutte) sono davvero pochissime le possibilità di rivedere Conte in Serie A nella prossima annata.

PREMIER LEAGUE - I GOL

Tutti i siti Sky