Caricamento in corso...
26 aprile 2017

Calcio inglese nel caos, arresti per frode fiscale

print-icon
sed

La statua di Sir Bobby Robson di fronte il St James' Park, stadio del Newcastle (foto getty)

All'alba è scattata la maxi operazione con perquisizioni e arresti per effettuare controlli finanziari sul calcio professionistico in Gran Bretagna e in Francia. Agenti hanno acquisito computer, cellulari e documenti nella sede del Newcastle e del West Ham. Arrestato anche Lee Charnley, direttore dei Magpies

Vasta operazione di controllo finanziario e fiscale sul calcio professionistico in Gran Bretagna e in Francia, con perquisizioni e arresti. C'è l'ombra della frode fiscale dietro la maxi operazione che questa mattina ha portato a perquisizioni e arresti, con oltre 180 agenti impiegati. Coinvolti anche club importanti come il Newcastle e il West Ham. La polizia ha confermato alcuni arresti di persone molto influenti nel calcio inglese: secondo alcune fonti fra gli arrestati ci sarebbe anche il direttore del Newcastle Lee Charnley. Dopo una fase di studio, gli agenti hanno fatto scattare all'alba l'operazione con l'acquisizione di computer, cellulari e documenti per chiarire la posizione di diversi personaggi che gravitano nel mondo del calcio. L'indagine è stata condotta dalle autorità fiscali britanniche con l'assistenza di quelle francesi per frode fiscale e contributiva. Il Newcastle, allenato da Rafa Benitez, ha conquistato da pochi giorni la promozione in Premier League.

PREMIER LEAGUE - I GOL

Tutti i siti Sky