Caricamento in corso...
27 aprile 2017

Marianella: "Ibra aveva deciso di restare a Manchester, ma..."

print-icon

"Il futuro di Zlatan? Difficile da prevedere. Sarebbe rimasto, ora...". Queste le parole di Massimo Marianella negli studi di Sky Sport prima del derby di Manchester: "Mancano i suoi 28 gol stagionali, la sua leadership, il suo carisma; ma i giovani riescono a giocare meglio senza di lui..."

Il responso dei medici ha tenuto tutti col fiato sospeso. In ansia. Perché Zlatan Ibrahimovic, col passare degli anni, è entrato nel cuore di tutti gli appassionati. Come? Semplice: per i suoi modi, le sue uscite, soprattutto i suoi gol e la sua grinta. Ora, però, dopo l'infortunio al ginocchio rimediato durante la sfida contro l'Anderlecht in Europa League, dovrà restare fermo per diversi mesi. Domanda d'obbligo quindi: "Cosa succederà in futuro?". Intervenuto negli studi di Sky Sport prima del derby di Manchester, Massimo Marianella ha parlato così di Ibra e del suo futuro: "E' difficile da prevedere. Per quel che avevamo capito sarebbe rimasto a Manchester anche l’anno prossimo, magari giocandosi la Champions e rifiutando la chance di andare a Los Angeles, e i tempi sono giusti. Ora non lo so, ma credo che resterà un altro anno”. 

"Manca la sua leadership, ma i giovani giocano meglio"

Tanti gol, tante partite decise da una sua zampata. Il solito Ibra insomma. Mancherà al Manchester United per questo finale di stagione? Marianella risponde così: "Mancano i suoi 28 gol stagionali, la sua leadership, il suo carisma, la sua presenza in campo. Però paradossalmente i giovani possono giocare meglio senza Ibra, più liberi. Il brutto è che nessuno dei suoi compagni è andato a sincerarsi delle sue condizioni dopo l'infortunio. Il fatto che mi ha colpito – da appassionato di NBA - è stato il suo voler uscire con le sue gambe, voleva dimostrare di uscire da atleta. Mai sconfitto. Infortunato sì, ma mai sconfitto. Lo aveva fatto anche Alonzo Mourning con i Miami Heat dopo l'infortunio che ha messo fine alla sua carriera".

Ibra: "Decido io quando smettere"

La "significativa lesione al ginocchio destro", non lo fermerà. Con un post su Instagram, Zlatan Ibrahimovic ha voluto far sentire la sua solita voce decisa. "Decido solo io quando sarà tempo di smettere con il calcio e nessun altroì". Davanti a una stufa, con una foto alle sue gambe, le idee diventano chiarissime: "Prima di tutto - scrive lo svedese - devo ringraziarvi per il supporto e l'amore che mi avete dato. Non c’è una notizia: sono infortunato, quindi sarò fuori dai campi per un po'. Tornerò più forte di prima. Tante volte ho giocato con una gamba sola. Una cosa è sicura: deciderò io quando smettere. L’addio non è un’opzione. Ci vediamo presto".

PREMIER LEAGUE - I GOL

Tutti i siti Sky