Caricamento in corso...
23 luglio 2017

Kenedy offende la Cina, il Chelsea si scusa: "Noi vi rispettiamo"

print-icon

Il centrocampista posta (e rimuove) su Instagram video e frasi offensive nei confronti del popolo asiatico. Il club londinese prende le distanze e in un comuncato fa sapere che il giocatore "è stato duramente ripreso, il suo comportamento non rappresenta la squadra e non è in linea con le attese e le richieste che abbiamo nei confronti dei giovani"

Prima le offese, poi le scuse. Tutto via social network. Una storia sempre più frequente ma che non può lasciare indifferenti né deve passare inosservata se i protagonisti sono un calciatore professionista e una squadra importante come il Chelsea. Il club londinese si è scusato con la Cina per le offese verso il Paese asiatico pubblicate dal brasiliano Kenedy sul proprio profilo Instagram. Roman Abramovich, presidente dei Blues, ha preso le distanze da una foto e da un video pubblicati dal giocatore - che pure aveva cancellato successivamente i messaggi - con un comunicato in cui si chiede "solennemente e sinceramente scusa" per l'accaduto.

I post choc di Kenedy 

Il 21enne centrocampista, che attualmente si trova in Oriente con i campioni d’Inghilterra, ha postato alcuni video su Instagram decisamente poco carini nei confronti della Cina. "Fottuta Cina”, il titolo della prima clip; mentre la secondo ritrae una guardia di sicurezza addormenta con la didascalia "Sveglia Cina. Tu idiota". Come detto, i post sono stati rimossi.

La nota del Chelsea

"Kenedy imparerà tanto dal suo errore, il suo comportamento non rappresenta la squadra e non è in linea con le grandi attese e le grandi richieste del club nei confronti dei suoi giocatori più giovani. Il giocatore è stato duramente ripreso", scrive il club campione d'Inghilterra che conclude ricordando come "tutti, all'interno del club, ha il massimo rispetto per la Cina e i tifosi cinesi".

I PIU' VISTI DI OGGI