08 settembre 2017

City-Liverpool il big-match. Conte va a Leicester

print-icon
cit

Quarta giornata di Premier League: si parte con il confronto tra Guardiola e Klopp, appaiati a 7 punti. L'imperativo è vincere, per non lasciar scappare Mourinho che affronta lo Stoke City. Per il Chelsea ci sono le Foxes, Monday night con la rivelazione Huddersfield

Gol decisivo al minuto 97, doppio giallo ed espulsione al 99: in quanto ad emozioni Raheem Sterling non si è fatto mancare nulla nello scorso turno di Premier. Protagonista nella vittoria del Manchester City sul Bournemouth (2-1), ma quel rosso allo scadere ora gli costa il big-match della quarta giornata contro la sua ex-squadra, il Liverpool. Uno spettatore in più, sabato alle 13.30, per quella che è già una sfida al vertice di una classifica che vede quattro squadre a 7 punti all’inseguimento dello United di Mourinho. City-Liverpool, Guardiola contro Klopp, per vedere chi riuscirà a tenere il passo dei Red Devils, impegnati in una gara sulla carta molto più semplice, contro lo Stoke City. Appuntamento poche ore dopo, alle 18.30, per completare un sabato pomeriggio di Premier ricco di sfide affascinanti.

Manchester City-Liverpool
(sabato 9 settembre ore 13.30, diretta su Sky Sport 3 HD)

Si parte subito con il big-match, si diceva. Guardiola, che dopo il facile esordio contro il Brighton ha faticato contro Everton e Bournemouth (pari e vittoria, ma dovendo sempre rimontare e sempre con Sterling decisivo), è chiamato al primo test contro una concorrente diretta. Il Liverpool, invece, si è confermato squadra capace di essere grande-contro-le-grandi proprio nello scorso turno, con la prova di forza con cui ha steso l’Arsenal di Wenger: 4-0 senza repliche, mettendo in mostra un grande calcio ad alta velocità, il marchio di Klopp. E così sono già 8 le reti messe a segno nei primi tre turni dai Reds (3 di Manè, 2 per Firmino e per Salah, entrato subito nei meccanismi), oltre alle 6 con cui si sono sbarazzati dell’Hoffenheim nel doppio preliminare di Champions.

Leicester-Chelsea
(sabato 9 settembre ore 16, diretta su Sky Sport 3 HD)

Alle 16 si attende la risposta del Chelsea di Conte, impegnato sul campo del Leicester: le ultime ore di mercato hanno portato Zappacosta (che l’ex Ct azzurro ha voluto perché conosce bene la sua idea di calcio ed è certo che si inserirà con facilità) e Drinkwater, proprio dalle Foxes: per lui subito una partita da ex (insieme a un altro grande protagonista della “favola Leicester”, Kantè), mentre non sarà così per Mahrez, corteggiato dai Blues per tutta l’estate e alla fine mai arrivato. Per il Chelsea, dopo l’avvio-shock (sconfitta in casa contro il Burnley, 2-3), le vittorie contro Tottenham ed Everton: a Morata, gol e assist in entrambe le gare a Stamford Bridge, si chiede di essere decisivo anche in trasferta. Il Leicester, invece, si trova ad affrontare la terza big (dopo Arsenal e United) nei primi 4 turni. E tra due settimane ci sarà il Liverpool…

Completano il quadro delle partite delle 16 Arsenal-Bournemouth (con il difensore delle “Ciliegie” Charlie Daniels fresco di premio per il gol più bello del mese di agosto, meritatissimo), Brighton-West Ham, Everton-Tottenham, Southampton-Watford.

Stoke City-Manchester United
(sabato 9 settembre ore 18.30, diretta su Sky Sport 3 HD)

Alle 18.30 tocca a Mourinho: 3 vittorie su 3, 9 punti, 10 gol fatti e 0 subiti. È l’uomo da battere? Di sicuro non sarà semplice per lo Stoke, salvato dall’eterno Crouch nell’ultimo turno (1-1 con il West Brom) e descritto così dallo Special One: “Sono aggressivi, difendono con tanti uomini e sono pericolosi nelle ripartenze”. Copione che in carriera ha adottato anche il portoghese, in molte sfide decisive…

Allenatori... top e flop

Domenica altri due match con due vecchie conoscenze della Serie A in panchina. Burnley-Crystal Palace (ore 14.30, diretta su Sky Sport 3 HD) serve soprattutto a capire se il destino di De Boer sia già segnato (Palace ancora a 0 punti e 0 gol segnati in tre partite) mentre Swansea-Newcastle (ore 17, diretta su Sky Sport 3 HD) sarà utile a verificare se il segnale di ripresa dato da Benitez nell’ultimo turno (vittoria sul West Ham dopo due sconfitte) era effettivamente qualcosa di più di un segnale. Da due allenatori in bilico alla sorpresa di questo avvio di stagione: lunedì sera il Monday night (ore 21, diretta su Sky Sport 1 HD e Sky Sport 3 HD) mette di fronte il West Ham ultimo in classifica e l’Huddersfield del sorprendente David Wagner, manager del mese di agosto in virtù dei 7 punti conquistati nelle prime tre gare, peraltro senza subire reti. Un turno “semplice” che potrebbe consentire di prolungare il sogno ancora per un po’, restando tra le big in alto alla classifica.

I PIU' VISTI DI OGGI