20 settembre 2017

Everton, multa a Rooney per la vicenda della guida in stato d'ebbrezza

print-icon

L'attaccante, reo confesso, era già stato condannato al ritiro della patente per due anni e a 100 ore di lavori socialmente utili: adesso arriva anche la punizione dell'Everton. La somma sarà devoluta in beneficenza

Dopo la pena di due anni senza patente e 100 ore di lavori socialmente utili da svolgere, per Wayne Rooney arriva anche la multa dell'Everton. Secondo quanto riporta SkySports, la squadra inglese tratterrà due settimane dallo stipendio dell'attaccante e la somma sarà devoluta in beneficenza. Rooney era stato fermato dalla polizia mentre era alla guida in stato d'ebbrezza nella notte tra il 31 agosto e il 1° settembre, vicino la sua abitazione nel Cheshire. Trasportato nella vicina stazione di polizia per essere interrogato, si era subito dichiarato colpevole.

"Mi scuso pubblicamente, accetto la sentenza"

Dopo la condanna, erano arrivate anche le scuse pubbliche di Rooney: "A seguito dell’udienza giudiziaria odierna, vorrei pubblicamente chiedere scusa per la mia incredibile mancanza di giudizio nel guidare oltre i limiti legalmente consentiti. Mi sono già scusato con la mia famiglia, il mio allenatore, il mio presidente e tutto l’Everton FC. Adesso voglio scusarmi con tutti i tifosi e tutti coloro che mi hanno seguito e supportato nel corso della mia carriera. Ovviamente accetto la sentenza del tribunale e spero di poter fare ammenda attraverso il servizio sociale". E un ulteriore segnale ha voluto darlo l'Everton, per quella che dovrebbe essere l'ultima pagina di questa vicenda.

 

I PIU' VISTI DI OGGI