27 settembre 2017

Manchester City, Guardiola: "Infortunio Mendy più grave del previsto"

print-icon
Pep Guardiola

Pep Guardiola, allenatore del Manchester City (Foto: Getty Images)

L'allenatore del City ha parlato della situazione del francese: "Andrà a Barcellona per il consulto con uno specialista e sapremo in cosa consiste il problema. Tornare sul mercato? Abbiamo sostituti, vedremo"

La maledizione degli infortuni prosegue. Dopo Milik e Tumminello in Italia, si sposta in Inghilterra e a farne le spese potrebbe essere Benjamin Mendy. Arrivato in estate dal Monaco, il Manchester City lo ha pagato ben 60 milioni di euro (poco più di 51 milioni di sterline) e con ogni probabilità dovrà fare a meno di lui per diversi mesi. Il timore concreto è quello di un interessamento dei legamenti e per questo il giocatore è atteso oggi a Barcellona, dove consulterà lo specialista Ramon Cugat. L’infortunio, occorso nell’ultimo turno di campionato contro il Crystal Palace, inizialmente lasciava sperare in un problema di entità minore. Ma ieri Guardiola si è espresso così: “Domani (oggi, ndr) sarà in viaggio per Barcellona e finalmente capiremo cos’ha. La nostra prima impressione è che sia più grave del previsto e sarà molto frustrante per lui, specialmente dal punto di vista umano. Come per Gundogan lo scorso anno sono molto dispiaciuto, ci mancherà”.

Ritorno sul mercato?

Mendy era presente ieri all’Etihad per la sfida tra City e Shakhtar Donetsk, valevole per la seconda giornata della fase a gironi della Champions League, ma era sorretto dalle stampelle. La perdita di un elemento così importante, per un periodo piuttosto lungo di almeno 4-5 mesi, potrebbe convincere i Citizens a tornare nuovamente sul mercato a gennaio per rinforzare la squadra. “Vedremo, avevamo già pensato per la prossima estate di cercare un altro esterno basso a sinistra. Abbiamo Danilo, Delph e Zinchenko che possono giocare lì, quindi vedremo prima come va” ha detto Guardiola in proposito.

I PIU' VISTI DI OGGI