21 ottobre 2017

Joe Hart rapinato dopo l'allenamento con il West Ham

print-icon
Joe Hart (Getty)

Joe Hart (Getty)

Il brutto episodio è accaduto vicino al campo di allenamento del West Ham. La rapina subìta si aggiunge ai problemi di Hart, che insieme alla squadra sta vivendo un momento difficile: gli Hammers sono quartultimi in Premier League con 8 punti in 9 partite 

PREMIER LEAGUE, RISULTATI E CLASSIFICA

La pesante sconfitta del West Ham in casa contro il Brighton, un 3-0 che vuol dire quinta sconfitta stagionale, non è l'unico problema di Joe Hart. Dopo la pausa per le nazionali, infatti, il 30enne inglese è stato rapinato subito dopo l'allenamento della squadra. Secondo il 'Sun', l'ex portiere del Torino si trovava in una stazione di servizio poco lontano dal centro di allenamento degli Hammers quando tre malviventi gli si sono avvicinati in sella a due moto, sottraendogli telefono, portafogli e orologio. Un testimone ha riferito che "Joe è un ragazzo sicuro di sé, ma anche se non è rimasto ferito certamente era sconvolto dall'accaduto. Lo hanno circondato e minacciato prima di portargli via quello che aveva con sè". Oltre il danno, dunque, la beffa: due mesi fa infatti gli era stata rubata la Range Rover che aveva parcheggiato nel viale di fronte alla casa di Bowden, nel Cheshire.

West Ham-Brighton 0-3

La crisi degli hammers

La situazione in casa West Ham, intanto, non è delle migliori. La dirigenza deve valutare se sarà il caso di rinnovare la fiducia all'allenatore Slaven Bilic, che dopo la brutta figura contro il Brighton si è espresso in modo lapidario: "La dirigenza farà quello che farà". Durante il match i tifosi del London Stadium hanno espresso tutto il loro malcontento nei confronti del tecnico croato, rendendo così ancora più difficile il momento della squadra. Bilic non ha incolpato nessuno e si è esposto in prima persona: "Non voglio nascondermi o scappare, mi prendo la piena responsabilità della sconfitta. Non sono preoccupato, non sono preoccupato per niente, faccio solo del mio meglio. Sono sicuro di me e sono un combattente, ma questa decisione non spetta a me". Tra rapine fuori dal campo e un rendimento della squadra in Premier League molto al di sotto delle aspettative, il suo portiere Joe Hart può soltanto sperare che le cose inizino davvero a migliorare.

I PIU' VISTI DI OGGI