04 novembre 2017

Liverpool stende il West Ham 4-1: doppietta di Salah

print-icon

La squadra di Klopp ottiene la sua seconda vittoria consecutiva in Premier League e rimane aggrappato alla zona alta della classifica. Nel 4-1 dei Reds vanno a segno anche Matip e Chamberlain. Newcastle e Southampton perdono in casa rispettivamente con Burnley e Bornemouth. Vince in trasferta il Brighton contro uno Swansea sempre più in crisi. Tre punti anche per l'Huddersfield con il West Bromwich.

CLASSIFICA E RISULTATI

WEST HAM-LIVERPOOL 1-4

21' e 76' Salah (L), 24' Matip (L), 55' Lancini (W), 56' Chamberlain (L)

Dopo la batosta subita con il Tottenham  (4-1 fuori casa) il Liverpool rialza la testa e centra la seconda vittoria consecutiva: West Ham battuto 4-1 e Arsenal raggiunto a quota 19 punti. Klopp questa volta ha saputo coniugare a una fase offensiva sempre scintillante una difesa granitica. Dopo la vittoria contro l'Huddersfield per 3-0, fanno sette gol fatti e uno subito in due partite. La cinquina presa dal Manchester City e le tre reti da Watford e Leicester sono ormai un lontano ricordo. Se Klopp dimostrerà che questa non è una fase temporanea, il Liverpool potrà dire la sua in Premier e lottare fino alla fine per un posto in Champions League, anche se a inizio ripresa si sono viste pericolose amnesie difensive che hanno fatto tornare in mente il 5-0 preso dal Manchester City. Il West Ham si avvicina pericolosamente alla zona retrocessione. Con sei sconfitte in undici partite la formazione di Bilic è molto lontana dai livelli raggiunti nella scorsa stagione quando lottava per l'Europa League. I lampi di Lancini non sono bastati a impensierire gli avversari. Tra i punti deboli una difesa colabrodo che ha subito 19 gol e che fa fatica in fase di impostazione, requisito indispensabile se si vuole giocare un calcio moderno. Questa è la peggior partenza per gli Hammers dalla stagione 2010-2011.

Liverpool: difesa granitica e contropiede fulminante

La squadra di casa era partita bene con un palo esterno di Ayew innescato da Lancini, ma poi è venuto fuori il Liverpool. La formazione di Kloop è passata in vantaggio grazie a una ripartenza di Salah servito da Mané e ha raddoppiato, subito dopo, al 24', con Matip bravo ad approfittare di un pallone vagante in area di rigore. Fotografia emblematica della prestazione del West Ham è il modo in cui ha subito il primo gol. Sugli sviluppi di un calcio d'angolo da parte della formazione di Bilic il Liverpool ha recuperato il pallone e ha sorpreso in contropiede la difesa del West Ham che non ha saputo arginare il "cost to cost" di Mané.

Lo scatto d'orgoglio del West Ham

Nella ripresa gli Hammers riaprono la partita grazie a una giocata di Lancini che al 55' approfitta di un errore grossolano di Gomez per insaccare alle spalle di Mignolet. Il Liverpool risponde subito in contropiede con Chamberlain, pronto a ribattere in rete una respinta non impeccabile di Hart. Gli ospiti però subiscono l'iniziativa del West Ham che prova il tutto per tutto inserendo Carroll e Arnautovic. Lancini, il migliore dei suoi, ci prova ancora, ma la sua conclusione finisce di poco alta sopra la traversa. La formazione di Bilic, rinvigorita dal gol, domina la partita, lasciando al Liverpool la possibilità di colpire in contropiede. Ma nella difesa del West Ham si aprono grandi spazi di cui nei approfitta Salah che sigla il definitivo 4-1. Per il giocatore egiziano sono 12 gol in 17 partite con la maglia dei Reds.

SOUTHAMPTON-BURNLEY 0-1

81' Vokes

Vittoria a sorpresa per il Burnley che continua a stupire: pur soffrendo per buona parte della gara la squadra di Dyche riesce a portare a casa una vittoria importantissima che la catapulta al sesto posto in classifica a pari merito con l'Arsenal che dovrà sfidare il Manchester City domenica 5 novembre. Il Southampton non può che recriminare con sé stesso. Pur avendo avuto un possesso palla del 65% la squadra di Mauricio Pellegrino ha fatto solo quattro tiri nello specchio della porta, pochi, ma molti di più rispetto al Burnley a cui è bastato un solo tiro in tutta la partita per riuscire a portare a casa i tre punti: la rete della vittoria è stata realizzata da Vokes al 81’. Il Southampton esce sconfitto per la quarta volta in campionato: problemi in attacco per Gabbiadini (uscito al 66’ dopo una prestazione discreta) e compagni. Il Southampton ha segnato solo 10 reti in Premier League, un dato da zona retrocessione.

Southampton-Burnley 0-1

NEWCASTLE-BOURNEMOUTH 0-1

92' Cook

Il Newcastle perde un po' a sorpresa 1-0 con il Bournemouth. Una grande occasione persa per Benitez che dopo la sconfitta fuori casa con il Burnley non riesce a superare il Liverpool e lo stesso Burnley in classifica per portarsi a ridosso dell’Arsenal. La squadra di casa non è riuscita a schiacciare gli ospiti nella propria metà campo. Anzi la partita è stata molto equilibrata con il Bournemouth che ha impensierito in più di un'occasione Eliot. Il gol della vittoria è arrivato nel recupero con un colpo di testa di Cook. Gli ospiti dopo una pessima partenza in campionato (4 sconfitte di fila) hanno finalmente trovato un’identità: la partita persa di misura contro il Chelsea e la vittoria contro lo Stoke City ne sono la prova. Con questi tre punti il Bournemouth esce dalla zona retrocessione, anche se per Howe c'è ancora molto da lavorare.

Newcastle-AFC Bournemouth 0-1

SWANSEA-BRIGHTON 0-1

30' Murray

Quarto risultato utile consecutivo per la neo-promossa Brighton: la vittoria con lo Swansea certifica l'ottavo posto in campionato per la squadra di Hughton. Un risultato più che soddisfacente per un club che era partito con l'obiettivo di salvarsi. Il gol della vittoria è arrivato per opera di Murray che ha siglato la sua terza rete in campionato. Pur giocando una buona gara lo Swansea non è riuscito a sbloccare il risultato. Abraham non ha saputo battere Ryan e se non segna l'attaccante di origini nigeriane per la squadra di Clement le possibilità di vittoria si riducono drasticamente. Abraham infatti ha siglato quattro delle sette reti totali realizzate dallo Swansea.

Swansea City-Brighton 0-1

HUDDERSFIELD-WEST BROMWICH 1-0

45' Van La Parra

Nello scontro di metà classifica tra Huddersfield e West Bromwich, la squadra di casa vince di stretta misura grazie alla rete di Van La Parra nel finale del primo tempo. I cinque infortuni non hanno influito nella prestazione della formazione di Wagner che ha approfittato delle poche occasioni concesse dagli avversari per riuscire a sbloccare il risultato. Il West Bromwich pur giocando per più di mezzora in superiorità numerica per l’espulsione di Schindler non ha saputo essere incisivo. Solo nel recupero – 6 minuti - la squadra di Pulis ha provato a impensierire Lossl con un tiro di Phillips non andato a buon fine. Il West Bromwich non vince dalla seconda giornata di campionato con il Burnley: era il 19 agosto. Dopo sono arrivate quattro pareggi e quattro sconfitte.

Huddersfield Town-West Bromwich Albion 1-0

Del Piero ospite al Di Canio Premier Show

I PIU' VISTI DI OGGI