01 dicembre 2017

La sfida è epica, per Mourinho "Manchester City-Manchester United è come Borg-McEnroe"

print-icon
Mou

Josè Mourinho in conferenza stampa pre Arsenal (Getty)

Alla vigilia della delicata sfida contro l’Arsenal (diretta Sky Sport 3 domani alle 18.30) Mourinho paragona la rivalità con il City a quella storica nel mondo del tennis tra Borg e McEnroe. E il prossimo turno, domenica 10 dicembre, è in programma il derby di Manchester

PREMIER LEAGUE, C'E' ARSENAL-UNITED: IL CITY SCAPPA?

CONTE CI CREDE: "IL CITY? POSSIAMO RAGGIUNGERLI"

MANCHESTER CITY, GUARDIOLA: "SFOGO CON REDMOND? NON RIESCO A CONTROLLARMI"

Lo sport è una questione di rivalità. Lo sanno i tifosi, lo sa chi nel mondo dello sport - e del calcio - ci lavora. Josè Mourinho, in Italia lo conosciamo bene tanto quanto gli inglesi, è sempre abile dietro ai microfoni. A selezionare sempre con estrema cura cosa dire e come dirla. La partita contro l’Arsenal, diretta sabato alle 18.30 su Sky Sport 3 - è un crocevia fondamentale per il suo Manchester United. City a +8 in classifica e in campo il giorno dopo contro il West Ham con l’occasione più che mai ghiotta per, eventualmente, allungare il vantaggio. Josè ha scelto i toni della sfida epica, della rivalità storica, a una settimana dallo scontro diretto, il derby che può valere il titolo: domenica 10 dicembre.

Intervistato dai giornalisti inglesi alla vigilia della partita con l’Arsenal ha infatti paragonato la rivalità tra le due squadre di Manchester allo storico scontro tennistico tra Bjorn Borg e John McEnroe, immortalato sul grande schermo in un film uscito proprio quest’anno. Ma non solo, la pellicola diventa spunto anche per l’approccio mentale alla sfida dell’Emirates: “Ieri stavo guardando un film molto interessante - ha detto il portoghese - Borg vs McEnroe, e il coach di Borg continuava a ripetergli: un punto alla volta, pensa soltanto a un punto alla volta”. Un ottimo consiglio anche per il suo United: “Penso a una partita alla volta, è questo l’approccio giusto. È quello che dico ai miei giocatori. Conta solo la partita. Conta solo l’Arsenal, senza pensare a quanti punti abbiamo di ritardo”.

L’ex Chelsea e Real Madrid ha poi anche puntato sull’aspetto tattico della partita: “Attaccheremo con 11 giocatori, perché anche il nostro portiere deve saper cosa fare con la palla, e quando sarà l’Arsenal ad avere la palla, allora, difenderemo in 11”. Infine il problema infortunati, Matic non è al meglio: “Spero ci sia, ma non posso garantirlo, valuteremo domani e nel riscaldamento. Fellaini, invece, non partirà nemmeno per Londra”. Per lo United out anche Phil Jones e Eric Bailly.

Premier League 2017-2018 highlights

500 Unresolved compilation problem: The method getOrderedPreviewsPath(String, String, String, String[], int, ResourceResolver, boolean) is undefined for the type NewsService
I PIU' VISTI DI OGGI
I PIU' VISTI DI OGGI