user
14 febbraio 2018

Diritti tv, in Inghilterra la Premier League resta a Sky Uk

print-icon
pre

In Inghilterra assegnati al primo bando i diritti televisivi della Premier League per il triennio 2019-2022. Se li sono aggiudicati Sky Uk e British Telecom per un valore complessivo di 4.6 miliardi di sterline, inferiore rispetto ai 5.14 miliardi del triennio precedente (2015-2018)

In Inghilterra sono stati assegnati cinque dei sette pacchetti per i diritti tv della Premier League nel triennio 2019-2022: ad aggiudicarseli, al primo bando, sono state Sky Uk e Bt. Il valore complessivo delle offerte è stato di 4.464 miliardi di sterline (poco più di 5 miliardi di euro), meno che nel triennio 2015-2018 quando i diritti tv erano stati assegnati per 5.14 miliardi di sterline (circa 5.8 miliardi di euro). In particolare Sky si è aggiudicata quattro pacchetti, 128 partite a stagione per 3.58 miliardi di sterline, con un costo inferiore del 16% a partita rispetto all'attuale. Il presidente della Premier League, Richard Scudamore, ha commentato l'esito del bando: "Diritti assegnati a partner fantastici con una comprovata esperienza nel rendere il nostro campionato disponibile a tutti i tifosi attraverso una programmazione innovativa e di alta qualità". Soddisfatto l'amministratore delegato di Sky Uk, Stephen van Rooyen: "Sky rimane la casa della Premier League" ha dichiarato.

Premier League 2017-2018, tutti gli highlights

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

Dal bob al pattinaggio: gli azzurri in gara oggi

Ferrari SF71H, continuità e coraggio

McLaren, presentazione MCL33 oggi LIVE

Pyeongchang 2018: tutte le gare e i risultati LIVE

Lazio e Milan, i pericoli del sorteggio. LIVE 13

Papu Gomez: "Ci riproveremo l'anno prossimo"

Borini gol, Milan no problem: 1-0 al Ludogorets

Atalanta, finisce il sogno: col Borussia è 1-1

Mirabelli: "Gattuso? Mai stato un traghettatore"

Immobile: "Crisi finita. I gol? Sono per mamma"

Napoli, che peccato: non basta il 2-0 a Lipsia

I PIU' VISTI DI OGGI
I PIU' VISTI DI OGGI