user
25 febbraio 2018

Manchester United-Chelsea, Mourinho: "Stretta di mano con Conte? Non servono parole"

print-icon

Lo Special One dopo il successo in rimonta dei Red Devils sul Chelsea di Conte: "Abbiamo battuto una squadra fantastica. E' stata premiata la nostra organizzazione, lo spirito umile che abbiamo messo in campo e la voglia di lottare su ogni pallone"

"Non servono parole". Così Josè Mourinho ha commentato la tanto attesa stretta di mano fra lui e Conte. "Credo sia quello che io e Antonio volessimo mostrare a tutti - ha proseguito -. La stretta di mano prima e dopo una partita è l'immagine del rispetto che si deve a chiunque faccia parte del mondo del calcio". Poi lo Special One inizia a parlare in terza persona: "Mourinho e Conte non sono due persone comuni nel calcio. Hanno una storia, un'immagine e io sono molto felice della mia". 

"Abbiamo battuto una squadra fantastica"

Lo Special One entra poi nel dettaglio del match: "Penso che abbiamo battuto una squadra fantastica, la squadra che la scorsa stagione ha vinto il titolo. Il Chelsea quest'oggi ha giocato un tipo di partita molto simile a quella contro il Barcellona. Abbiamo battuto un'ottima squadra e per avere la meglio su questi club devi essere organizzato, ma devi anche avere uno spirito umile in cui tutti lavorano, tutti combattono, tutti cercano di seguire una precisa idea di gioco. Ripeto, abbiamo battuto un'ottima squadra. Il Chelsea ha iniziato molto bene e quando hanno colpito il palo ho provato a cercare un colpevole tra i miei ragazzi, ma è stata una grande giocata loro che non potevano fermare. Hazard è un giocatore fantastico, ma siamo riusciti a limitarlo bene. Willian è un giocatore eccezionale e lo ha dimostrato nell'azione del gol. Noi però abbiamo avuto maggiormente il controllo del gioco durante il match, mi aspettavo una partita del genere, molto combattuta", ha proseguito José Mourinho.

"Battuto una squadra fantastica"

"McTominay? E' un grande giocatore, il classico centrocampista moderno: può fare tutto, così come succedeva ai grandi giocatori del passato. Gli manca ancora il gol, questo sì, ma ha talento e segnerà anche. E' un giocatore molto duttile e anche oggi sono molto contento della sua prestazione", le parole dell'allenatore dello United. Mourinho ha poi aggiunto: "Non mi piace parlare dei singoli, ma sia Matic che Pogba hanno fatto una grande partita, così come i nostri difensori e anche Alexis Sanchez che ha aiutato molto anche nei ripiegamenti a centrocampo. Tutta la squadra ha fatto un grande sforzo oggi. Il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto? Nel secondo tempo eravamo più fiduciosi, ci sentivamo più sicuri  penso che se una squadra meritava la vittoria quelli eravamo noi. Ma se alla fine la gara fosse finita in pareggio lo avrei accettato. La cosa più importante per noi è che abbiamo battuto una squadra fantastica", ha concluso Mourinho.

PREMIER LEAGUE, TUTTI I GOL

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI
I più visti di oggi