09 ottobre 2008

Amauri avverte: ''Giù le mani dalla Juve''

print-icon
gio

Amauri, Giovinco, Del Piero: presente e futuro della Juve insieme

L'attaccante torna sulla crisi: ''Il gruppo è unito e ne verremo fuori''. Poi lancia Giovinco che ammette: ''Il contratto? C'è stato un incontro ma le parti si rivedranno la prossima settimana''

Gruppo unito - Una volta ancora come se non bastasse quanto mostrato già dai giocatori della Juve. Nessuna frattura, tutti pronti a remare nella stessa direzione. E' stato l'ultimo arrivato, ma già leader in casa bianconera, Amauri a mettere fine alle voci della crisi interna nello spogliatoio: "I campioni che hanno vinto tutto e poi sono andati in serie B - assicura l'attaccante - sono quelli che ci danno la carica. Nello spogliatoi non esistono fratture, siamo un gruppo forte e unito". Indiscutibile, però, il periodo di difficoltà: "Non è un gran momento, questo è certo - afferma - però parlare di crisi è un po' eccessivo. Anche le altre candidate a vincere lo scudetto o la Champions non stanno poi facendo così bene. Abbiamo tanti campioni e ne verremo fuori". Una menzione speciale va, infine, a Giovinco: "Ha un futuro meraviglioso davanti - sottolinea Amauri - gioca in diverse posizioni e se la cava sempre bene".

Il contratto di Giovinco - Proprio il talentino della Juve ha parlato della propria situazione contrattuale dal ritiro dell'Under 21: "So che c'è stato un incontro e che le parti si rivedranno la prossima settimana - ammette -, di più non so. Io sono pronto a firmare, spero di rimanere sempre a Torino. Il mio punto di riferimento? Del Piero". Uno juventino doc, quello che Giovinco intende diventare.

Il meglio della Serie A

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky