11 ottobre 2008

Batistuta: ''Ho sempre stimato Gilardino''

print-icon
bat

Batigol festeggia una delle sue innumerevoli reti con la maglia viola. L'argentino ha Firenze nel cuore e un giorno vorrebbe tornarci.

Il Re Leone elogia l'ultimo dei suoi eredi sottolineandone il valore: ''E' un attaccante che mi è sempre piaciuto e oggi è maturo". "Lo scudetto? Vince l'Inter, se non si fa male da sola".

Lo strepitoso inizio di stagione di Alberto Gilardino, perno della Fiorentina e della Nazionale,  avrà sorpreso molti ma non Gabriel Batistuta. A dichiararlo lo stesso ex bomber viola trentanovenne che da tempo ha lasciato il calcio ma non ha smesso di seguire la sua vecchia squadra. "Non so quanti gol potrà segnare da qui alla fine Gilardino - ha  detto Batistuta ieri in tarda serata intervenendo per telefono dall'Argentina a Rete 37 - ma Alberto è un attaccante che mi è sempre piaciuto. Forse al Milan ha patito la troppa concorrenza ma a Firenze s'è ritrovato e oggi è maturo".
Batistuta ha ribadito il desiderio di poter tornare un giorno nel suo ex club: "Penso ci siano pochi ex viola che vogliono ancora la Fiorentina come la voglio io. Ho rinunciato a tanto per essa. Mi viene quindi da ridere quando qualcuno mi chiede di spiegare cosa sento per Firenze e la sua gente. Avrei voglia di partecipare a questo progetto". Finora però i Della Valle non hanno mai lanciato segnali in proposito: "Non ho nulla contro gli attuali proprietari viola - ha detto l'ex goleador - ai miei  tempi non c'erano, magari non sanno quanto hanno dato certi calciatori alla Fiorentina. Comunque se chiedo un biglietto me lo danno senza problemi ma prima devo avvisare che vado". Infine sul campionato: "Per lo scudetto vedo l'Inter a meno non si faccia male da sola. La Fiorentina può migliorarsi rispetto l'anno scorso, gioca bene e ha un progetto".

Il meglio della Serie A

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky