15 ottobre 2008

Uno straordinario Balotelli porta gli azzurrini agli Europei

print-icon
cas

PLAYOFF UNDER 21. Con una doppietta di SuperMario l'Italia di Casiraghi supera 3-1 Israele e si qualifica per Euro 2009. Nel finale a segno anche Abate. Soddisfatto il ct: "E' stata dura, ma abbiamo dimostrato di essere più forti"

Missione compiuta - La Nazionale italiana Under-21 si è qualificata per la fase finale degli Europei di categoria. A Tel Aviv, nel ritorno del playoff, gli azzurrini di Pierluigi Casiraghi hanno battuto 3-1 Israele. Italia a segno due volte nel primo tempo, sempre con Mario Balotelli, che al 4' ha sbloccato il match con una splendida punizione sotto l'incrocio da circa 30 metri e al 25' ha centrato il bis con un bel destro dal limite dell'area. Gli israeliani sono andati a segno al 55' con Tamuz, che ha ribattuto in rete un calcio di rigore respinto dal portiere azzurro Consigli. A 15 minuti dal termine il terzo gol dell'Italia è stato firmato da Ignazio Abate, che ha concluso un'azione di contropiede. Agli Europei, che si terrà il prossimo anno in Svezia, oltre alla Nazionale di casa e agli azzurrini ci saranno Finlandia, Bielorussia, Inghilterra, Germania, Spagna e Serbia.

Le parole del ct - E' un Pierluigi Casiraghi comprensibilmente soddisfatto quello che a dopo la vittoria per 3-1 a Tel Aviv contro Israele ha commentato la qualificazione ai campionati europei under 21 del 2009. "Se mi sono tolto qualche sassolino dalla scarpa? No, non ancora in realtà - le parole del cittì azzurro - ma ho tempo per farlo. Abbiamo fatto una prestazione straordinaria sotto tutti i punti di vista, non solo Balotelli. I ragazzi hanno fatto una partita splendida, è stata una vittoria strameritata e giusta, perché siamo più forti di loro". Casiraghi è tornato anche sulla partita di andata, finita 0-0: "Era difficile, tutte le partite dei playoff, anche delle altre squadre, sono state tirate fino all'ultimo. La nostra è quella finita col punteggio più largo - ha segnalato - qualcosa vuol dire. C'era lo stadio pieno, giocare così non è da tutti". Adesso ci sono gli europei del prossimo anno: "Andiamo in Svezia, abbiamo tempo per prepararli visto che si giocherà a giugno - ha spiegato Casiraghi - sarà un'altra grande esperienza, se lo prepareremo bene potremo fare grandi cose. Abbiamo visto che stasera che mancavano tanti giocatori importanti, ma gli altri hanno fatto delle prestazioni di altissimo livello".

Protagonista assoluto - "Sto bene, il nostro è un bel gruppo. Oggi abbiamo dimostrato di essere forti, quando ci troviamo in campo non c'è nessuno come noi". A parlare, dopo la doppietta segnata contro Israele, è Mario Balotelli. Con i suoi gol, l'attaccante dell'Inter ha regalato alla Nazionale under 21 la qualificazione agli Europei 2009. Ma Balotelli non si accontenta. "Ho segnato delle belle reti, ma ho sbagliato un contropiede che segnava anche il mio cagnolino. Devo migliorare e stare attento con gli arbitri e gli avversari: a volte mi faccio prendere...". Il diciottenne poi rivolge un appello ai giornali italiani che "continuano a pressare su di me e a dire cose poco belle. E' inutile scrivere che esco con le veline- conclude- Ho una ragazza che si chiama Sofia e non ho giocato perchè sono stato malato".

Il meglio della Serie A

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky