16 ottobre 2008

Allarme Juan rientrato, con l'Inter ci sarà

print-icon
jua

Da valutare le condizioni di Juan ma sempre più probabile il suo impiego

Il centrale brasiliano è uscito durante la gara tra verdeoro e Colombia. Spalletti valuterà le sue condizioni a Trigoria in vista del match con i nerazzurri. Panucci e Mexes out, Loria pronto

LE PROBABILI FORMAZIONI DI A

Allarme difesa
- Archiviata la pausa per le Nazionali, si torna prepotentemente a parlare di campionato. La settima giornata di A propone, tra le altre, il big match tra Roma e Inter, certamente non decisivo perché giunto ad inizio stagione, ma sicuramente importante. Tuttavia, in casa Roma non si respira aria tranquilla per via dell'ultim'ora che vede in forse, per il match dell'Olimpico con i nerazzurri, il difensore Juan. Il giocatore è uscito durante la gara con la Colombia per non rischiare ricadute all'infortunio alla coscia che lo ha tenuto a lungo fermo. Se a Trigoria è scattato il campanello d'allarme, l'agente del giocatore ha rassicurato sulle condizioni del suo assistito. Qualora Juan non dovesse farcela, Spalletti dovrà valutarlo personalmente, con le squalifiche di Panucci e Mexes, mettere insieme una coppia centrale sarebbe cosa ardua.

De Rossi centrale - Unica soluzione potrebbe essere quella di affiancare a Loria Daniele De Rossi dal momento che, a metà campo, le soluzioni non mancano e per caratteristiche il centrocampista sarebbe quello maggiormente adatto a ricoprire un ruolo da centrale difensivo. La consolazione, infine, per il tecnico toscano giunge da Totti. Il capitano della Roma sta facendo progressi e si avvia ad essere presente nel big match contro l'Inter. Infine, le buone condizioni di Vucinic e la ritrovata vena di Aquilani, entrambi rinvigoriti dalle reti in Nazionale, sono una buona iniezione di fiducia in vista della sfida contro gli eterni rivali dell'Inter

L'agente - Juan è uscito al 20' del secondo tempo per precauzione - ha detto Lucci - da grande professionista qual è intende gestire al meglio le proprie risorse per dare il suo contributo in vista delle prossime importantissime gare con la Roma. Non ha accusato nessun risentimento, ne' affaticamento, ne' nulla di tutto ciò: come già aveva fatto nella prima gara è uscito per scelta dopo aver giocato precauzionalmente 45 minuti".

Il meglio della Serie A

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky