18 ottobre 2008

Ancelotti: ''Il mio Milan è meglio di Juve e Roma''

print-icon
anc

Il tecnico vede la sua come la squadra più vicina ai nerazzurri: "Il campionato sta entrando nel vivo, si comincia a fare sul serio. Roma-Inter e Napoli-Juve sono due partite di livello che possono lasciare il segno''. Kakà in forse contro la Sampdoria.

LE PROBABILI FORMAZIONI

A conti fatti, Carlo Ancelotti è convinto che "in questo momento il Milan può essere considerata la squadra più vicina all'Inter, considerando anche le difficoltà di Juventus e Roma".
Dovrà dimostrarlo contro la Sampdoria, partita in cui il tecnico rossonero avrà a disposizione per la prima volta  tutti i suoi attaccanti. "Come diceva il mio maestro Nils Liedholm, qualcuno dovrà prepararsi alla partita successiva...". "Non è un problema per me - aggiunge - ma per chi va in tribuna, e ora i giocatori dovranno mettere in pratica tutta la loro disponibilità predicata fin qui". Sono infatti disponibili sia Borriello che Inzaghi, ma chi rischia di stare fuori è Kakà, rientrato piuttosto affaticato dagli impegni con il Brasile: "Era molto stanco, ma in questo momento la sua presenza è importante. Se giocherà - ha aggiunto il tecnico - dipenderà da lui. Se non si sente di dare il suo contributo, è normale che stia fuori".
Per Ancelotti "è un momento importante della stagione, il campionato entra nel vivo e noi dobbiamo cogliere le occasioni". Una vittoria potrebbe consentire ai rossoneri di raggiungere la testa della classifica, e se accadesse, ha  sottolineato Ancelotti, "questo ci darebbe molta forza".

Il meglio della Serie A

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky